Archivi giornalieri: 6 aprile 2009

Lunedì mattina

Questa giornata aveva tutte le caratteristiche per poter essere la cosiddetta “giornata di merda”. Intanto è lunedì, e già solo questo spesso basta. Poi ho un sonno atavico che non riesco a capire da che parte di mondo viene, perché nel fine settimana mi sono comunque riposato e ieri sera non sono andato a letto poi così tanto tardi… Esco fuori di casa e c’è una nebbia che non vedo nemmeno la fine del cofano della mia Bravo. Per di più, appena accendo la radio, sento Marco Galli che, invece che sparar cazzate come tutte le mattine, racconta di questo mega terremoto con epicentro a L’Aquila… Fin’ora almeno 40 morti accertati, decine di dispersi e migliaia di sfollati. Per non parlare dei danni materiali e dei piccoli centri quasi distrutti…

Vorrei sdrammatizzare dicendo che notizie come questa (o come quella delle tarme africane in provincia di Pordenone che mangiano tutto quello che trovano sul loro percorso) non fanno assolutamente bene alla stabilità mentale di chi sta cercando casa e si appresta ad aprire un mutuo che gli peserà sul groppone per il resto della sua vita… Ma forse era meglio se me ne stavo zitto… Lo so, sdrammatizzare non mi è mai riuscito bene, sono sempre un filino troppo inopportuno. E cinico.

Almeno adesso è uscito almeno il sole, e per noi che siamo lontani dagli Abruzzi, può ancora diventare una bella giornata. Ma comunque rivolgo un pensiero ed un caloroso abbraccio alle persone coinvolte in questa disgrazia.

La cosa che più fa rabbia è che qualcuno già lo sapeva di questo terremoto, ma non è stato ascoltato. Anzi denunciato.

Come al solito, viva l’Italia!!

Sorry Obama!!

sorry4berlu

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: