Archivi giornalieri: 18 maggio 2009

3 cose

Si vede che oggi ho voglia di lavorare, eh? Infatti pur di non pensare a quelle funzioni di merda per il servizio delle Spese Generali andrei pure a togliere il muschio dalle fughe delle piastrelle nel cortile dove si fuma…

Ma se si potesse evitare questo ingrato compito, sarebbe meglio, quindi inganno l’attesa facendo questo test recuperato dal blog di Massi.

3 COSE

3 COSE CHE ODIO DI ME: sono distratto, ho poca memoria e a volte incostante per le cose che non mi “prendono”
3 COSE CHE DICONO DI ME: che sono leale, che sono cinico, che sono ritardatario
3 COSE CHE NON RIESCO A COMPRENDERE: l’diozia, l’ignoranza e la stupidità
3 COSE CHE MI ANNOIANO: spesso il lavoro, spesso la tv e la messa
3 COSE CHE MI SPAVENTANO: le malattie, la morte delle persone care e i cataclisimi naturali (insomma, ciò che non si può controllare)

3 COSE ESSENZIALI DI OGNI GIORNO: Bruna, una bella srsata d’acqua fresca appena sveglio e la doccia prima di dormire
3 HOBBIES PREFERITI: musica, automobili, case (moda, cinema, internet…)
3 COSE CHE NON POSSONO PIU ATTENDERE: vacanza, relax, ferie (dov’è la differenza?)
3 CARRIERE CHE HO PRESO IN CONSIDERAZIONE: cantante, attore, gigolò
3 COLORI CHE MI PIACCIONO: rosso, viola, nero
3 POSTI DOVE VORREI ANDARE IN VACANZA: posti di mare, grandi capitali europee, località termali (praticamente ovunque)
3 COSE CHE FAREI OGGI: andare al mare, prendere il sole in giardino (che per ora non ho), dormire
3 FRASI CHE DICO SPESSO: “sticazzi”, “boh”, “‘ma vaff”

UN LUOGO DOVE…
PENSARE IN SANTA PACE: un bel prato verde
LEGGERE: in bagno
PIANGERE: dove non ti vedono
DIVERTIRSI: ovunque
SENTIRSI BENE CON SE STESSI: sotto la doccia dopo un’ora di Power Yoga
PARLARE CON QUALCUNO: sul divano
RICORDARE BELLE COSE DEL PASSATO: ovunque
ORGANIZZARE UNA BELLA USCITA CON GLI AMICI: casa di amici

UN INDUMENTO IN CUI…
SENTIRSI A PROPRIO AGIO: pantaloni della tuta e maglietta
METTERSI AL CENTRO DELL’ATTENZIONE: camicia con paillettes (basta??)
SENTIRSI A DISAGIO: mai :-)
SENTIRSI BELLI: sempre
ANDARE IN GIRO OGNI GIORNO: jeans, maglietta e golf di cotone aperto davanti

Cosa fare alle 2 di notte?

Pubblicità della compagnia di telecomunicazioni canadese Telus a Toronto, walking down Spadina just before Dupont.

2amoptions

Stipendi in Italia? Tra i più bassi della Ue

“Gli italiani incassano ogni anno uno stipendio che è tra i più bassi tra i Paesi Ocse. Con un salario netto di 21.374 dollari, l’Italia si colloca al 23° posto della classifica dei 30 paesi dell’organizzazione di Parigi. Buste paga più pesanti non solo in Gran Bretagna, Stati Uniti, Germania, Francia, ma anche Grecia e Spagna. É quanto risulta dal rapporto Ocse sulla tassazione dei salari, aggiornato al 2008 e appena pubblicato.

La classifica riguarda il salario netto annuale di un lavoratore senza carichi di famiglia. É calcolato in dollari a parità di potere d’acquisto. Gli italiani guadagnano mediamente il 17% in meno della media Ocse. Salari italiani penalizzati anche se il raffronto viene fatto con la Ue a 15 (27.793 di media) e con la Ue a 19 (24.552)”.

Quindi alla fin fine i più penalizzati sono i singles! Mentre per le famiglie numerose, i pensionati, i portatori di handicap, i pastori della Patagonia e le levatrici dell’associazione Alpini del Sahara c’è sempre qualche facilitazione fiscale a cui fare appello, per i poveri singles non c’è mai niente… A loro nessuno pensa!!

Basta! Facciamoci senitre, cazzo!!

E nel frattempo destra e sinistra si rimpallano la colpa a vicenda

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: