Quando la tecnologia si ribella

I-am-ShockedStamattina sembrava andare tutto troppo per il verso giusto: suona la sveglia, mi alzo senza avere nemmeno troppo sonno… Faccio colazione, vado in bagno, tutto ok. Solo che ci sono degli strani segnali:

* Bruna è già agitata, invece di solito anche lei è mezza addormentata di prima mattina…

* Sulla finestra dello studio batte già una lama di sole: “Strano” penso “di solito qui, prima delle 7:30 non si vede sole”…

* Il furgoncino del panaio sta già iniziando il suo giro, annunciato da una lunga strombazzata di clacson “Così presto?”…

Ma non ci faccio caso, non controllo gli orologi di casa e faccio riferimento solo al mio cellulare. Le 7:55, sono in perfetto orario, arriverò a lavoro in tempo! :-)

Poi scendo di casa, salgo sulla Stilo che ho in sostituzione della mia Bravozza (ricoverata per un aggiornamento del Blue&Me) e, appena parto, mi cade l’occhio sull’ora: le 9:01!! “Cazspita” penso “questa Stilo fa proprio i capricci!”. É uno dei primi modelli ed ha un bel po’ di problemi di elettronica, ieri sera mi dava “Avaria airbag. Spegnere il motore”, oggi si sarà sprogrammato l’orologio… Per sicurezza ricontrollo il telefono, che mi rassicura dicendomi che sono le 8:04. Ok andiamo, rimetterò l’orologio della Stilo appena arrivo a lavoro.

Durante il viaggio nessun particolare intoppo, a parte una cretina che ha insistito a restare nella corsia di svolta a sinistra quando doveva girare a destra, bloccando così me che dovevo veramente girare a sinistra. Va beh, si è presa una bella suonata di clacson e tante maledizioni che non starò qui a ripetere.

Tutto ok, dicevo, finché non arrivo a passare il badge all’entrata a lavoro; la timbratrice segna le… 9:19!! Ma com’è possibile? Allora aveva ragione la Stilo? Vedi, si sottostima sempre troppo la povera Fiat… La timbratrice non può avere un orario sbagliato… Ed allora il mio telefono? Segna sempre le 8:19…

Così faccio la mia entrata in ufficio, splendido come sempre, esclamando: “Buongiorno! Ma sono veramente le 9:30??”

Risultato: il mio telefono (che AVEVA – l’ho disattivata – attiva la funzione di regolamento automatico data/ora/fuso) ha deciso di cambiare il fuso con quello di Londra… Ora bello mio, lo so anche io che a Londra si starebbe molto meglio, rispetto a questo ufficio del caXXo a pensare di dover incorporare questa banchetta di merda… Però almeno avvertimi, no??

EDIT: Anche a Serena è successa la stessa cosa (solo che lei non usa la sveglia del cellulare, ma una tradizionale)… Ufo?

Informazioni su Enrico*

Non sono normale, questo è poco ma sicuro. E meno male! I'm not normal, that's for sure. And thank goodness!

Pubblicato il 15 luglio 2009, in Lavoro, Life con tag , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. Boh, mai capitato. Io uso la triplice: cellulare + sveglia + stereo (5:50 – 5:55 – 6:00, ma di solito apro gli occhi già alle 5:30). La sveglia è radiocontrollata da Francoforte per cui è sempre puntuale. Per riuscire fregarmi gli alieni dovrebbero fare un sacco di lavoro.

  2. E invece sono sempre più convinto che a fregarmi sia stata la Tim… Anche un’altra mia collega aveva il fuso sfasato sul telefono!!

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: