Archivi giornalieri: 2 dicembre 2009

Il fantastico mondo di Nasello (seconda parte)

Un vecchio adagio recita che “Chi ben inizia, è a metà dell’opera”… Penso si possa affermare con assoluta certezza che questa massima non vale per il mercato immobiliare e le ristrutturazioni edilizie. Perché Dio solo sa quante e quali esorbitanti richieste avessimo sia io che Serena per trovare i nostri dolci nidi d’ammmore. Quando tutti e due (a poca distanza l’uno dall’altra) trovammo le nostre case ideali, Papa Ratzi stava per gridare al miracolo e ci propose la beatificazione, salvo poi accorgersi che eravamo ancora in vita e che quindi non se ne fece di niente.

In questo post nello specifico, prendiamo in esame il caso di Serena, che una volta trovata la sua casina era al 58° cielo (il settimo era troppo poco alto per esprimere il suo stato d’animo)… Ah, povera illusa!! Ancora non sapeva con chi aveva a che fare: il temibile Nasello.

Per chi non lo conoscesse, Nasello è un imprenditore edile, maritato e con cinque figli a carico, che penso si diverta principalmente a mettere i bastoni tra le ruote ai poveri giovani che cercano la loro prima casa, avvalendosi dell’aiuto di un altro losco figuro, Belardo, che a detta di tutti fa l’agente immobiliare, ma io non ne sarei tanto sicuro, visto quanto è poco preparato e quanto è ignorante.

Io mi ero già incappato in questa malefica accoppiata, quando avevo trovato una casina meravigliosa, tre piani, corte interna e giardino sul retro. Certo, era da buttare giù e rifare completamente, ma il prezzo consentiva di poterci sistemare tutta la famiglia (io, sorella e genitori). Se non che si mise di mezzo la vecchia Cesarina, che non se ne voleva andare da quella che era sempre stata la sua casa… E come darle torto? Aveva un contratto di usufrutto a vita!! Secondo me anche lei era una spia assoldata da Nasello, infatti alla fine la casa se l’è comprata lui, con tanto di vecchia dentro, che per l’occasione era stata ripulita ed agghindata con un fiocco rosso sul naso adunco per dare il benvenutro al nuovo padrone.

Ma torniamo a Serena… Una volta fatto il compromesso, la poverina ne ha dovute subire di cotte e di crude. Per potersi liberare del malefico muratore, ha dovuto passare, in ordine:

* immobile oggetto di una donazione, per cui non le davano il mutuo;

* spese di condominio non pagate per un ammontare di 1.000 €, ma mica gliel’ha detto lui, nooo!! É venuta a saperlo in maniera del tutto casuale… E meno male!!

* casa lasciata in condizioni invereconde, tutto quello che si vede ad occhio nudo è unto ed appiccicoso, ci sono strane sostanze non meglio identificate che ancora gocciolano sulle porte;

* lavoretti da fare, a carico del venditore: tirare su un muretto tra la cucina ed il salotto, dove mettere il telaio per la porta a scomparsa, togliere i mobili in muratura della cucina stessa e cambiare i sanitari dei bagni. Ecco, di tre semplici lavori, solo il muretto della cucina con annesso scrigno è andato a buon fine, per gli altri due lo stronzo si è accorto troppo tardi che non c’erano piastrelle di ricambio o che quelle già posate erano posate a “membro di segugio”…

Comunque Sere, adesso è andata, l’atto è fatto, la casa è tua e quel rompimaroni di Nasello ce lo siamo levato dai testicoli… Quindi, vedrai che tutti i piccoli e grandi problemi si risolveranno, magari con qualche bestemmia e un po’ di soldini spesi in più…

E poi, se tutto andasse liscio, che gusto ci sarebbe? :-)

Le prossime puntate dipenderanno dallo stato di avanzamento lavori, e quindi si spera di aggiornarci presto su questi schermi!

Nuova Alfa Romeo Giulietta

E fu così che l’erede della 147, che si doveva chiamare prima 149, poi Milano, divenne la nuova Giulietta… Rispolverato un nome storico per una macchina che promette grandi cose, dall’eccellenza tecnica, alla sportività, al grande confort… Ma a parte tutte le caratteristiche tecniche, che potremo verificare solo quando arriverà nei concessionari, oggi Alfa Romeo fa uscire le prime foto ufficiali… Vi piace?? A me lascia un po’ perplesso…

E nel fratttempo faranno anche il restyling della mia Bravozza… Sigh…

Siamo alla frutta…

Ok, chiunque sappia dove si trova questa filiale, me lo dica!! Ma scommetterei la mia nuova cucina fiammante che si tratta di Napoli o dintorni… :-) Solo loro sanno mettere in atto così efficacemente la “diversificazione del business”!!

P.S. Notare come sono fatte “a capocchia” le strisce pedonali…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: