Archivi giornalieri: 20 gennaio 2010

Sabrina Ferilli sui gay e sulla Sinistra

Dopo la Cuccarini, che da parere contrario alle coppie ed alle adozioni gay, ecco che arriva la Ferilli. La Sabrinona Nazionale era ieri sera ospite da Chiambretti e ha parlato della Sinistra e delle sue battaglie, come potete vedere nel video qui sotto.

Però scusate, chiedo venia ad altri blogger di cui ho letto pensieri sparsi per la rete: non mi sembra che abbia mai detto che “i gay chiedono troppo” e che “la famiglia giusta e fondata sui valori è quella etero”…

Ha detto ahimé una cosa che pensano molte persone, specialmente di sinistra: cioè che la sinistra appoggia troppo delle battaglie ideologiche come la lotta al razzismo e all’omofobia, ovviamente giustissime e sacrosante, ma che tralascia i pensieri della maggioranza dei suoi potenziali elettori, tipo la crisi economica, la povertà incipiente del paese e-che-cazzo-ne-so-io…

Pensieri ovviamente condivisibili o meno (io da parte mia penso che potremmo pure essere il paese più ricco del mondo, ma con certi bifolchi chiusi ed ottusi che ci ritroviamo sul territorio nazionale, non è che staremmo meglio, quindi ben vengano le battaglie ideologiche della sinistra), però penso proprio che la Ferilli abbia detto la verità. Cioè che andando a fare sopratutto gli interessi delle minoranze (addirittura senza troppo riuscirci, per ora), la Sinistra sembra disinteressarsi alla maggioranza dei suoi elettori e li spinge incosciamente verso Berlu.

Becchi e bastonati, direi.

Ma non mi sembra proprio che la nostra Caciottara preferita abbia detto che “i gay chiedono troppo” e che “la famiglia giusta e fondata sui valori è quella etero”… Casomai ha detto che “la famiglia nel senso tradizionale, e noi il senso tradizionale lo dobbiamo rispettare, perché invertire delle tendenze che sopratutto son cose giuste, quindi si appoggiano su fondamenti e principi giusti, non è mai positivo” e che “alcune persone di sinistra nel momento in cui appoggiano troppo un concetto sugli omosessuali, a mio giudizio fanno diventare antipatici gli omosessuali”.

E ripeto, secondo me non ha detto delle fregnacce, ma delle cose giuste: io vedo i miei genitori, la pensano esattamente come lei; come dargli torto? L’italiano “vero” (passatemi il termine), quello medio, che è sempre stato onesto, ha sempre appoggiato la Sinistra, sentendo parlare solo di immigrati, omosessuali e trans, si sente messo da parte. Ed inizia ad odiare gli immigrati, gli omosessuali ed i trans.

Come quelli che, sentendo 15 volte al giorno Lady Gaga alla radio, iniziano ad odiarla e le darebbero fuoco…

E allora bisognerebbe che la Sinistra proponesse delle alternative valide per governare il paese e risollevarlo dalla depressione cosmica in cui è caduto, ma sempre proseguendo le sue giustissime battaglie ideologiche. Forse così potremmo riuscire a liberarci del Nanofardato (cit. Roccia)…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: