Archivi giornalieri: 13 luglio 2010

Piano piano ci arrivo…

Stavo tornando a lavoro e mi sorpassa una Golf V con una targa molto recente… Il primo pensiero che mi passa per la testa: “Guarda questo coglione, s’è comprato il modello vecchio anche se era già uscito il modello nuovo”.

E subito dopo (quasi) mi mordo la lingua e penso al mio amico Luc, che ha fatto proprio la stessa cosa… E allora ho realizzato: “Ma se ad uno non gliene frega niente di avere la macchina ll’ultimo grido?”.

Del resto, anche io adesso sono così. Magari prima potevo sbavare dietro all’ultimo modello di automobile uscito, o all’ultimo ritrovato tecnologico, o alla cosa costosa che altri avevano ed io no.

Adesso non più.

La mia macchina certo non è il massimo, ma chissene. É vero, appena la comprai me la scelsi come mi pare e “toccatemi-tutto-ma-non-la-mia-Bravo”, però adesso, se avessi necessità, la cambierei pure con una Panda, senza particolari problemi…

La mia casa non è una nuova villetta, studiata a tavolino da un super architetto, in una zona trendy? Ma anzi, è ristrutturata in economia e sarà finita nel duemila-mai? Chissene… É il mio nido e vederlo crescere piano piano non ha prezzo.

Sarà che sto utilizzando la Vespa invece della macchina e quindi non ho più lo stress del traffico; sarà che queste belle giornate ti fanno apprezzare la natura nonstante il caldo puttano; sarà che se mi fermo a pensarci, mi rendo conto di tutto quello che ho (non sto parlando di cose materiali) e sono felice.

Sarà quel che sarà, ma è proprio vero che sono le piccole cose a fare la differenza.

So che questo post potrebbe suonare un po’ autocelebrativo e presuntuoso, ma non è la mia intenzione. Vorrebbe essere più che altro un ringraziamento. A tutto, a tutti, alla vita. Che se anche ti mette sempre a dura prova, sa pure darti tante belle cose. Basta saperle cogliere…

Shame, nuovo video (gay) per Robbie Williams e Gary Barlow

Lo confesso, peccavo d’ignoranza. Ho appreso solo adesso che ad ottobre dovrebbe uscire la raccolta “In and Out of Consciousness“, 39 tracce che raccolgono gli ultimi anni dei successi di Robbie Williams, dai Take That in poi.

Il primo singolo dovrebbe essere “Shame“, inedito scritto e cantato dallo stesso Robbie insieme a Gary Barlow, ex compagno di boy band; nonostante gli anni condivisi iniseme, dopo lo scogliemento della band i rapporti tra i due non sono mai stati propriamente idilliaci.

Adesso invece pare che le divergenze si siano appianate, a tal punto che il video della song in questione dovrebbe essere in tema “Brokeback Mountain”; il video sarebbe già stato girato nei primi di giugno, qui trovate un po’ di foto rubate dal set…

Aspettiamo con impazienza di vederlo!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: