Archivi giornalieri: 22 ottobre 2010

Giuliano Sangiorgi a Vanity Fair

Intervista di Giuliano Sangiorgi, leader dei Negroamaro, al settimanale Vanity Fair sul coming out fatto dal collega Tiziano Ferro.

D: Il vostro collega Tiziano Ferro ha appena dichiarato la sua omosessualità proprio con un’intervista a questo giornale.

R: Lo so. E per me non ha senso dare così tanta importanza a un coming out sessuale. Tiziano Ferro è gay, e allora?

D: Forse la sua storia può aiutare qualcuno che ha sofferto come lui.

R: É vero. Ma i telegiornali, quando riprendono certe notizie, non fanno trattati di psicologia. Fanno gossip. In qualche tg di mediaset, subito dopo la notizia di Ferro, hanno dato quella di Nichi Vendola che vorrebbe adottare un bambino con il suo compagno. Lasciando intendere: guardate a che punto siamo arrivati. Ecco, questo mi dà molto fastidio. Perchè se c’è una diversità, questa c’è rispetto a chi? Chi decide chi è il diverso? Io di certo non sono in grado di farlo.

D: Lei è favorevole alle coppie gay il diritto di sposarsi e di adottare figli?

R: Assolutamente si.

D: Scusa la schiettezza della domanda: lei è gay?

R: No. Sono eterosessuale. Il mio istinto è quello, e quello di un omosessuale vale quanto il mio. Ma io amo e amerò sempre le donne.

Con queste belle parole… Buon fine settimana a tutti!!

Fonte: Spetteguless.

Naomi Campbell per Interview Magazine

Servizio un po’ macabro, ma mi piace. Tutte le altre foto qui.

L’idiota ubriaco che offende un poliziotto col vibratore

Aussiebum lancia WonderJock Pro

Dopo la mutanda con su scritto i giorni della settimana (che se avete la fama di zozzone potrebbe tornare utile per riabilitare la reputazione della vostra igiene intima), il marchio australiano di underwear, beachwear e sportswear Aussiebum lancia la versione 2.0 del famoso WonderJock, il sistema che sostiene tutto l’ambaradan maschile garantendo pacchi da record anche per i meno dotati.

Un po’ per curiosità, un po’ per vedere l’effetto che fa, l’unico costume Aussiebum che ho, decisi di prenderlo fornito del malefico marchingegno.

Io penso che una cosa più scomoda non esista: praticamente il secondo strato di stoffa che di solito è sul davanti dei costumi per garantire una maggior coprenza (se, lallero, ‘sti costumi son veli di cipolla) è riportato in su e cucito proprio sotto le palle (leggasi testicoli) invece che in corrispondenza del sottosanello (leggasi perineo) com’è di solito.

Quindi c’è questo lembo di stoffa super tirato che ti sostiene tutto facendoti un male cane allo scroto; e non vi dico il piacere che si prova se andate in bici con uno di questi aggeggi addosso.

Il bello però è che si forma pure una sacchettina proprio lì sotto, che se disgraziatamente vi muovete o vi piegate un po’ (come magari si usa fare di solito in spiaggia, no?) Ernesto ed Evaristo scivolano proprio dentro questo antro nascosto, creando l’effetto opposto a quello che la mutanda magica si sarebbe prefissata: tavola da surf, ferro da stiro, più piatti di Vistoria Cabello. E allora devi prendere, ravanarti nelle mutande e riportare tutto in superificie.

Ora la mia domanda era questa: avranno risolto questo piccolo problema con l’upgrade?

Nessuno ce l’ha ‘sto famigerato WonderJock? Cosa ne pensate?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: