L’uomo che cambiò il Premier #2

– Senti Francesco – esordisce Filippo buttandosi sul divano – Ti ricordi quando riuscisti a trovare quell’intruglio che quasi era riuscito a farti fidanzare con Andrea?

Andrea-il-più-bono-della-scuola vorrai dire? E come potrei dimenticarlo?? Peccato che l’effetto del filtro fosse temporaneo e durò solo poche ore…

– Va beh, a me bastano. Me ne trovi qualche boccetta? Meglio essere previdenti…

Alla richiesta dell’amico, Francesco va subito in ciampanelle e si agita visibilmente, iniziando ad elencare i possibili effetti collaterali, i rischi a cui si espone lui per cercare di nuovo quel brutto ceffo che gli diede la pozione la prima volta ed i rischi che correrebbe pure lo stesso Filippo se venisse scoperto ad utilizzarla. Ma poi si ferma a pensare e si gira stupito verso l’amico.

– Che cosa cazzo ci devi fare brutto porco? Quale etero/amore impossibile ti vuoi portare a letto?  – chiede Francesco mentre si lancia letteralmente sul divano e sull’amico ed iniza a fargli il solletico.

– Ma figurati se mi prendo tutti questi rischi per una scopata – risponde indignato Filippo – Tu fidati di me e trovami queste cazzo di boccette, non te ne pentirai.

Filippo lascia l’appartamento dell’amico soddisfatto per avergli estorto la promessa di trovare il filtro prima possibile e si dirige così verso casa, quando ad un certo punto gli squilla il cellulare. É la sua amica Monia, PR ed organizzatrice di eventi; è in zona e chiede se lui sia disponibile per un caffé, visto che sono settimane che non si vedono.

Filippo accenta di buon grado e si dirige verso il Café  scelto dai due amici per l’incontro. E non appena vi giunge, trova sulla porta una raggiante Monia ad attenderlo.

– Amore, come stai? Uno stronzo ha disdetto un appuntamento all’ultimo minuto e quindi mi sono ritrovata con un’ora libera.

Il lavoro di PR si addice perfettamente a Monia: mossi capelli ramati, occhi verdi e fisico scultoreo. É dotata di una capacità organizzativa innata, pianifica tutto perfettamente, è intelligente e spigliata. Ed ha anche gusto nel vestirsi, originale e trendy ma sempre molto chic ed elegante. Filippo non si capacita di come riesca ad essere ancora single. “Troppi impegni” risponde sempre lei, quando glielo domandano.

I due si siedono ad un tavolino fuori dal bar ed ordinano due Campari Soda, visto che è quasi l’ora di pranzo. Incalzato dalle domande di Monia, Filippo le confida il suo senso di malessere che deriva dal clima politico che si sta via via instaurando in Italia. La ragazza annuisce ed alzando le mani esclama.

– Non me ne parlare Fili, devo mettere su un catering per il ricevimento che quel vecchio bavoso darà nel fine settimana con i suoi colleghi di partito, ed è veramente estenuante trattare con le persone del suo staff: sono odiose come lui. Come se non bastasse, mi si è ammalato un cameriere e sono nella merda perché sembra impossibile trovarne un altro con così poco preavviso.

Gli occhi di Filippo s’illuminano e prende la palla al balzo, offrendosi di aiutare l’amica e sostituire il cameriere malato, tanto non ha da fare nel week end e due soldini gli farebbero proprio comodo.

– A guarda, da quel punto di visto non ci si può lamentare – interviene Monia – i politici pagano sempre bene e subito. Ma davvero faresti questo per me Fili? Mi salveresti da un bel casino!

Filippo rassicura l’amica ed un po’ si sente in colpa perché ovviamente non le rivela il suo secondo fine; tanto sa che la troverebbe concorde, ma si preoccuperebbe inutilmente, quindi tanto vale omettere.

Dopo aver preso i dovuti accordi per la serata, l’ora libera di Monia passa in un battibaleno tra chiacchere e gossip con il suo amato Fili ed arriva così il momento di salutarsi.

Ma Filippo non vede l’ora di arrivare a sabato per realizzare il suo “diabolico” piano.

Spera solo che Maga Maghella riesca in tempo a procurarsi il filtro…

…to be continued…

Annunci

Informazioni su Enrico*

Non sono normale, questo è poco ma sicuro. E meno male! I'm not normal, that's for sure. And thank goodness!

Pubblicato il 4 novembre 2010, in Racconti con tag , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 5 commenti.

  1. Dai Enri’ vojo vede’ che combina Mister B. Ah Ah Ah, sei geniale!
    Ma chi é il bono che é nella foto?

  2. Sei stupendo Enrico….

  3. Quando arriva il seguito? posso suggerire l’immagine con cui lo introdurrai?

    http://www.ilpost.it/makkox/2010/10/29/orgoglioso-del-mio-stile-di-vita/

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: