Law & Order SVU ed i voli pindarici sulla famiglia

Questa estate mi sono innamorato di “Law & Order – Unità vittime speciali”: la serie è uno dei cinque spin off dell’originale “Law & Order”, in onda dal 1990 al 2010.
Di tutti gli spin off nati, “Law & Order SVU” è l’unico attualmente in onda, giunto alla 17esima stagione e penso che ce ne sarà per certo anche una 18esima. La sigla è praticamente quella del 1990 e l’introduzione agli episodi è sempre la solita, in Italia recitata da Luca Ward.

“Nel sistema giudiziario statunitense, i reati a sfondo sessuale sono considerati particolarmente esecrabili. A New York opera l’Unità Vittime Speciali, una squadra di detective specializzati che indagano su questi crimini perversi. Ecco le loro storie”

A parte che andrebbe vista solo per l’uso della parola ESECRABILE (lo sentite come è altisonante nonostante porti con sé un intrinseco giudizio negativo?), un altro punto a suo favore è che nonostante sia una delle più longeve e popolari serie Tv negli Stati Uniti, non è (poi così tanto) presente la solita combo ossessiva made in Usa “Famiglia e Patria”.

Stasera ho visto l’ultimo episodio della 16esima stagione e per la prima volta i protagonisti fanno un brindisi “Alla famiglia”: ma nello specifico, la famiglia a cui brindano, è composta da una donna 50enne single ed un bambino 2enne da lei adottato.

Questo per dire cosa? Che la famiglia è indubbiamente importante, non deve mai essere sottovalutata in quanto è la cellula principale della società, ma non deve per forza essere sbandierata ai quattro venti, né di certo non ce n’è solo un tipo: tutte le forme di famiglia sono ugualmente valide e tutte meritano rispetto.

P.S. Mario Adinolfi, Ministra Lorenzin col #FertilityDay, politici razzisti, cattonazisti ecc ecc FOTTETEVI.

Advertisements

Informazioni su Enrico*

Non sono normale, questo è poco ma sicuro. E meno male! I'm not normal, that's for sure. And thank goodness!

Pubblicato il 6 settembre 2016, in Televisione con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: