Archivi Blog

La faccia come il culo

La legge contro l’omofobia è stata bocciata dal nostro beneamato Parlamento.

Di nuovo.

E qual è stata la motivazione?

Sempre la solita: introdurre un aggravante per odio verso persone omosessuali e/o transessuali sarebbe una discriminazione verso le persone eterosessuali che non hanno un’aggravante “a loro favore”, come non hanno un’aggravante a loro favore gli anziani o i senza tetto (che pure sono picchiati spesso e volentieri).

Le pregiudiziali di costituzionalità che hanno affossato la legge sono riportate qui da un incazzatissimo (giustamente) Oscar.

Ma un’aggravante per omofobia/transfobia  non è uguale all’aggravante per odio verso persone di diversa razza e/o religione?

Se non va bene l’aggravante per omofobia, allora togliamo anche le altre aggravanti, quelle per odio etnico, nazionale, razziale o religione (art. 3 d.l. 26-4-1993).

Se non va bene inserire un’aggravante nell’articolo 61 del codice penale, ok, ma allora facciamo un qualche altro decreto legge o cosa-cazzo-ne-so-io o comunque una qualche forma istituzionale che scoraggi gli omofobi a picchiare tutti i froci che si trovano davanti solo perché quel giorno gli gira male…

É semplicemente un fatto culturale, una legge del genere avrebbe pian piano fatto progredire la civiltà di questo paese piccolo.

Ma tant’è: non l’abbiamo voluta e così rimaniamo nel terzo mondo dei diritti civili.

Ah, per inciso: “la faccia come il culo” questa volta è quella di chi prima dice che sostiene a pieno una proposta di legge e poi si astiene quando è il momento di votarla.

Giornata Rainbow a Pisa con Anna Paola Concia e Vladimir Luxuria

Pe ricordare i moti di Stonewall, da molti considerati l’inizio del processo di liberazione del movimento omosessuale e che iniziarono il 27 giugno 1969, oggi a Pisa era una giornata completamente dedicata al mondo LGBT per combattere ogni forma di omofobia e transfobia: gli appuntamenti iniziavano alle 10 alle Logge dei Banchi con Anna Paola Concia, Paolo Patané e Vladimir Luxuria per poi proseguire alle 12 con l’alzabandiera rainbow sul Ponte di Mezzo insieme al Sindaco per finire alle 18 con la presentazione del nuovo libro di Luxuria alla Feltrinelli.

E su Facebook proprio Anna Paola Concia da una “notiziona da Pisa”…

Oggi alla celebrazione di Stonewall ho proposto al Sindaco di Pisa di organizzare nella sua Città l’Assemblea di tutti i Sindaci che in Italia hanno istituito il Registro delle Unioni civili per chiedere al Parlamento di fare una legge sulle unioni tra persone dello stesso sesso e (se la bocciano) approvare la legge contro omotransfobia. Ha detto si, si farà in Autunno! La battaglia continua!

Questi sono gli amministratori governativi che ci piacciono! Mica come Andrea Fanzago, consigliere comunale del PD di Milano che si è pubblicamente espresso contro le unioni civili, andando poi contro al parere del neo Sindaco Pisapia…

Fanzago, Giovanardi & co… Invece di dare aria alla bocca, fate pace col cervello, date retta a me!

La Chiesa e l’omofobia

La legge sull’omofobia si è affossata “grazie” all’unione che lega le nostre forze politiche, ma il Ministro delle Pari Opportunità Mara Carfagna ha promesso che ne farà una tutta sua, appena saranno trascorsi i termini che per legge devono trascorrere.

Nel frattempo…

…Occorre tuttavia tenere alta la guardia, per evitare che il reato di omofobia divenga una sinistra realtà…

Si si, avete letto bene; proprio così dicono i Papa Boys sul loro blog, dall’alto della loro benevolenza Cristiana…

Io rimango sconcertato.

Orientamento sessuale

Dopo i recenti commenti di alcuni deputati, tra cui quelli fatti nella puntata di ieri sera di Matrix, vorrei sottolineare qualcosa che pensavo fosse scontato…

Si definisce orientamento sessuale la direzione dell’interesse sessuale verso membri dello stesso sesso, del sesso opposto o per entrambi i sessi, dettato da fattori fisiologici piuttosto che da condizionamenti sociali. E’ importante notare che tale orientamento può differire dal “comportamento” sessuale ed anche dall’identità sessuale di un soggetto.

Fonte: Benessere.com

E su Wikipedia si dice che gli orientamenti sessuali siano solo quattro:

* eterosessuale;

* bisessuale (bisex);

* omosessuale (lesbico, gay);

* asessuale.

Non mi pare che tra gli orientamenti sessuali rientrino anche pedofilia ed incesto

Voi li vedete nominati da qualche parte?

P.S. Piccola “perla” di ignoranza tutta italiota: questo trafiletto di Renato Farina su “Il Giornale”… Ma si può permettere la pubblicazione di una cosa del genere? Che schifo…

P.P.S. Un grande applauso a Vladi!! Ieri sera non so come sia riuscita a trattenersi, io sarei saltato con le mani al collo di quel ciccione idiota di Francesco Storace… Che però ha reso perfettamente l’idea dell’apertura mentale dei nostri politici… Povera Italia!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: