Archivi Blog

Daniel Garofali’s strange ass

*** ANTEFATTO ***

Sto post era rimasto nelle bozze per tipo 4 anni e nessuno si è lamentato, come immagino nessuno si sarebbe lamentato se non avesse mai visto la luce, ma mi dava fastidio lì nelle bozze. E siccome mi dispiaceva buttarlo via, ho deciso di pubblicarlo anche se totalmente inutile ed insulso.

*** POST ***

No scusate, sono io che ho idealizzato quest’uomo e quindi per me ormai Daniel Garofali = perfezione o le vedete anche voi?

Cosa sono quelle fossette sulla chiappa destra di Danny? Com’è possibile che il culo di cui sopra sia lo stesso della foto sotto?

Intendiamoci bene, questo vuol dire cercare l’ago nel pagliaio, ma è solo una curiosità…

Quel giorno il suo culo era moscio perché giù di morale o c’è una spiegazione scientifica plausibile (a parte photoshop)? S’era dimagrito troppo? Mangia fijo mio mangia, vogliamo che il tuo culo torni a scoppiare di salute.

Questo il video “incriminato” da cui è tratta l’immagine (al minuto 1:24)…

Gotye ed il successo a scoppio ritardato

Gotye, nome d’arte di Wouter Wally De Backer, è un ragazzotto classe 1980 nato in Belgio naturalizzato australiano: io non lo conoscevo assolutamente (anche se la sua faccia mi è familiare) ma da un po’ di giorni si sente passare in radio questa canzone molto carina e raffinata che mi è piaciuta subito.

Lei al primo ascolto mi sembrava Katy Perry e la canzone mi sapeva di già sentito, pensavo fosse un brano datato.

Ed invece scopro che questo “Somebody That I Used to Know” è stato rilasciato il 6 luglio 2011 in Australia e ha incontrato il favore sia della critica che del pubblico, riscuotendo un sorprendente successo, con uno stazionamento al #1 della chart australiana per otto settimane diventando “the longest running Australian song” dai tempi di “Truly Madly Deeply” dei Savage Garden nel 1997 (questa non l’ho capita ma Wikipedia docet e riporto fedelmente).

Arriva anche da noi solo adesso, dopo che Gotye ha fatto un passaggio al Jimmy Kimmel Live…

Come mai da noi la musica arriva solo quando è già “esplosa” negli Usa?

Totalmente sconosciuto da noi, ma il pischello ridendo e scherzando è dal 2002 che è in attività, ha pubblicato tre album in studio e uno di remix di brani dei primi due, ha già vinto cinque ARIA Music Awards e ha ricevuto una nomination per un MTV Europe Music Awards come miglior artista per l’Asia e il Pacifico.

Tra le sue canzoni ci sono dei pezzi interessanti, abbastanza “nuovi” e freschi, ma anche delle palle assurde e altri pezzi semplicemente inutili, però nel complesso… Ci piace! :-)

Ma che simpatico…

Un ragazzo 25enne del Queensland, Australia, va da un amico (??) e gli chiede se gli tatua sulla schiena il simbolo dello Yin&Yang con alcuni dragoni; l’amico tatuatore cosa fa? Per fargli uno scherzetto (o meglio, i due avevano litigato) gli disegna un pisellone di 40 cm con tanto di frase che lascia intendere che il poveretto sia gay…

Immaginate la sua sorpresa quando ha visto il lavoro ultimato!

Ah, per dovere di cronaca: il tatuatore pazzo, un 21enne australiano, è stato incriminato per aggressione con lesioni personali e per atti contro la pubblica sicurezza.

Fonte: The Age.com.au.

Ryan Keven Goodman per Teamm8

No vabbé, e ora chi lavora più? C’ha anche delle piccole manigliette dell’ammmore…

Galleria completa qui.

Australia, primo passo verso le adozioni per coppie gay, ma…

In Australia, nel New South Wales, il parlamento ha detto sì ad una legge che darà l’opportunità anche alle coppie gay di poter adottare bambini; niente di fatto, perché ora la palla passa alla Camera Alta, che potrebbe applicare degli emendamenti restrittivi, come quello che garantirà ai genitori naturali di poter dire “No, nostro figlio non ci va con quella coppia di invertiti” senza essere accusati di discriminazione…

Ah no? E cos’è allora? Due persone che danno via il loro bambino si possono permettere di scegliere?

Voi cosa ne pensate?

Fonte: QueerBlog.

Il nuovo libro di Paul Freeman, Outback. Brumby

Rifatevi un po’ gli occhi con il portfolio di Paul Freeman, fotografo australiano che ha appena pubblicato un nuovo libro di fotografie, Outback. Brumby, nel quale immortala sexy contadini, cavallerizzi e fattori.

Che dire? Enjoy!!

Fonte: QueerBlog.

Kylie Minogue fa le previsioni del tempo su GMTV

Tempesta di sabbia in Australia

DustStormMercoledì 23 Settembre un’enorme tempesta di di sabbia ha spazzato l’Australia orientale, ricoprendo anche Sydney.

Voli interrotti, trasporto a terra fermo e tutti in casa per ripararsi dalla polvere e, in alcuni casi, dalle grandinate.

Ma quei pochi coraggiosi che si sono avventurati all’aperto, soprattutto all’alba, sono stati accolti da un cielo così rosso che sembrava di essere su Marte: tutti i punti di riferimento solitamente familiari cancellati dalla polvere rossa.

Qui alcune foto della peggior tempesta di polvere che Sydney abbia mai visto negli ultimi 70 anni, e su tre immagini si può fare clic per visualizzare un effetto prima/dopo la tempesta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: