Archivi Blog

I always thought I was better than this

Ci sono canzoni che nel bene o nel male ti segnano la vita.

O almeno, per me è stato così con Darkness (video sopra), I Like The Way ed in generale tutto The Thension And The Spark di Darren Hayes.

Prima li ho usati per capire, poi per sfogarmi (piangendo come se non ci fosse un domani) ed infine sono diventati un appiglio, una speranza ed una motivazione a far cambiare le cose. Tutto questo circa dieci anni fa, in un momento, si sarà capito, non proprio felice della mia vita. Che però è stato anche un punto di svolta.

Proprio perché le cose cambiano, tu pensi di aver fatto dei passi avanti, di esserti evoluto. Ed invece no, riascolti quella canzone e ripiombi nella disperazione… Forse perché non ti sei mosso di una virgola?

Poi ci ripensi e capisci che ci sono dei momenti in cui senti proprio un bisogno viscerale di riascoltare quella stramaledetta canzone, come se fosse un porto sicuro della fustigazione mentale. Ed in realtà è proprio così, non c’è un motivo reale per disperarsi. Quelle canzoni, così tristi e cupe ritornano alla loro funzione primaria: farti sfogare.

E quindi… Grazie ancora Darren.

Turning pages over, run away to nowhere

And it’s hard to take control when your enemy’s old and afraid of you

You’ll discover that the monster you were running from is the monster in you

Better to hold on to love, change will come

Ecco va, attacchiamoci all’amore che quello per fortuna non manca.

Cosa è successo a Sinead O’Connor?

Va bé che con l’età si cambia, a volte anche di molto… Ma la povera Sinead O’Connor sta invecchiando proprio male!! Ed ha solo 44 anni…

C’è anche da dire, come lei stessa ha dichiarato il 4 ottobre 2007 durante l’Oprah Winfrey Show, che ultimamente non se la passa proprio benissimo, tanto da aver tentato il suicidio il giorno del suo trentatreesimo compleanno a causa di disturbi dei quali soffrirebbe da anni.

Beh, a parte il suo aspetto fisico, speriamo che la O’Connor adesso stia meglio e torni presto a regalarci perle di musica all’altezza di “Nothing compares 2U”!

Fonte: TMZ.

Changes…

Change

I cambiamenti mi piacciono. Di solito però, man mano che ci si avvicina all’ora X, mi prende sempre un sentimento misto di paura ed eccitazione… Così sarà per la nuova casa e così è stato per il lavoro.

Oggi mi hanno annunciato un cambiamento lavorativo: è arrivato inaspettato, ma forse in un momento in cui ne ho davvero bisogno.

Dopo tre anni al pubblico, tre anni nell’ufficio cuore pulsante di eccellenza per lo sviluppo del gruppo, tra poco approderò ad un servizio di gestione per un settore specifico…

Sarà mica che la mia vita va a cicli di tre anni?

C’è di buono che sono cambiamenti voluti proprio dal super-mega-capo, quindi il fatto che abbia scelto alcuni piuttosto che altri, fa ben sperare…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: