Archivi Blog

Raoul Bova: “Da ragazzo ero aperto a persone e situazioni nuove”

Dichiarazione sibillina e facilmente fraintendibile quella rilasciata da Raoul Bova al settimanale Diva e Donna (un nome, un destino?).

Prima di incontrare mia moglie, da ragazzo, ero abbastanza aperto a persone e situazioni nuove. Soltanto che tutte le volte mi davo con sincerità, senza sovrastrutture, e questo mi rendeva vulnerabile. Ho preso delle tranvate, ma delle tranvate! Come tutti quelli che si mettono al riparo e si mostrano come sono.

Con la prima frase l’attore sembra confessare esperienze giovanili diverse dalle classiche storie etero…

Che ci sia ancora speranza per gli omosessuali italici?

Ora bisogna solo fargli abbandonare la duratura fedeltà alla consorte; e, se ho inquadrato bene il personaggio, mi sa che sarà difficile.

Fonte: QueerBlog.

Le due facce della stessa medaglia

A me Portia De Rossi è sempre piaciuta, anche se in Ally McBeal interpretava una stronza cosmica.

L’attrice ha scritto un libro in cui parla del suo sofferto coming out, dei suoi disordini alimentari e di come ha superato tutto grazie all’incontro con quella che poi sarebbe diventata sua moglie, Ellen Degeneres.

E ovviamente adesso la possiamo trovare un po’ ovunque a promuovere questa sua nuova uscita editoriale.

Come nel caso di Tiziano Ferro o di Ricky Martin, criticati da qualcuno che ha sentito puzza di strumentalizzazione commerciale, chiamatemi ingenuo, ma io credo fortemente che tutto quello che dicono questi personaggi in queste occasioni (pur sempre con fini promozionali) sia vero e sentito.

Mentre invece non capisco come un’associazione GLBT possa arrivare a difendere così spudoratamente Silvio Berlusconi riguardo alla sua battuta infelice sui gay, come ha fatto Daniele Onori per conto di “Gay e Libertà” in questa intervista.

Giuliano Sangiorgi a Vanity Fair

Intervista di Giuliano Sangiorgi, leader dei Negroamaro, al settimanale Vanity Fair sul coming out fatto dal collega Tiziano Ferro.

D: Il vostro collega Tiziano Ferro ha appena dichiarato la sua omosessualità proprio con un’intervista a questo giornale.

R: Lo so. E per me non ha senso dare così tanta importanza a un coming out sessuale. Tiziano Ferro è gay, e allora?

D: Forse la sua storia può aiutare qualcuno che ha sofferto come lui.

R: É vero. Ma i telegiornali, quando riprendono certe notizie, non fanno trattati di psicologia. Fanno gossip. In qualche tg di mediaset, subito dopo la notizia di Ferro, hanno dato quella di Nichi Vendola che vorrebbe adottare un bambino con il suo compagno. Lasciando intendere: guardate a che punto siamo arrivati. Ecco, questo mi dà molto fastidio. Perchè se c’è una diversità, questa c’è rispetto a chi? Chi decide chi è il diverso? Io di certo non sono in grado di farlo.

D: Lei è favorevole alle coppie gay il diritto di sposarsi e di adottare figli?

R: Assolutamente si.

D: Scusa la schiettezza della domanda: lei è gay?

R: No. Sono eterosessuale. Il mio istinto è quello, e quello di un omosessuale vale quanto il mio. Ma io amo e amerò sempre le donne.

Con queste belle parole… Buon fine settimana a tutti!!

Fonte: Spetteguless.

Notizie in pillole #23

Intanto godetevi il bel Simon Dexter desnudo. Avrei voluto mettere questa foto, poi però mi sarei preso il cazziatone da Serena che dice che metto foto troppo spinte. E comunque se ve lo volete godere meglio, qui c’è una gallery a lui dedicata.

Poi un po’ di news:

* Alessandro Cecchi Paone continua a spettegolare su possibili coming out, su chi è gay, su chi non è gay, su chi potrebbe esserlo, su chi lo è stato e su chi lo sarà. Basta Alessandro, non è che così fai bene alla causa, anzi…

* Christina Aguilera divorzia dal marito. Mi dispiace, hanno un bimbo piccolo… Ma la minkiata dell’ultim’ora è che lascerebbe il marito per, udite udite, Samantha Ronson! Dopo LiLoh tocca Xtina affondare definitivamente la propria carriera?

* Ero quasi tentato di comprare la maglietta della campagna FCKH8 per dire no alla famosa Preposition 8 che vorrebbe far considerare illegali e fuori legge i matrimoni gay in California. Ma non l’avevamo già scongiurato questo pericolo?

Valerio Pino… Perché?

Ricordate Valerio Pino? Ex Amico di Maria De Filippi, emigrato in Spagna a fare il ballerino e poi tornato alla ribalta per la presunta storia avuta con RickyOne Martin?

In effetti ha una faccia (e non solo) che non si dimentica facilmente…

Adesso il ragazzo sta cercando di intraprendere la carriera musicale e sforma questo primo (secondo?) singolo su YouTube… Perché? No, non mi sto chiedendo perché lo abbia sfornato, anche se sarebbe lecito farlo… Ma Perché? è proprio il titolo della canzone, il cui testo si interroga sulle etichette che dobbiamo sempre affibbiare alla gente in merito alla sessualità…

Ora, proposito encomiabile, ma la canzone non se po’ sentì!!

Valerio, sei tanto bello, ma non cantà… O per lo meno, prendi altre lezioni, poi ne riparliamo!!

Il coming out (di un personaggio pubblico) è un fatto privato?

Molti dicono di no. Nel senso che se un personaggio pubblico è gay, lo dovrebbe dire senza problemi, in modo così da aiutare questo paese bigotto a considerare l’omosessualità come una cosa normale.

Altri dicono di sì. Nel senso che “con chi vado a letto io nella mia camera da letto” so’ caXXi miei anche se fossi la persona più famosa del mondo.

Tra le persone di questa opinione c’è anche Fiorella Mannoia, che ha espresso questo suo pensiero al TgCom.

Certo, se alcuni personaggi (anche molto famosi) della tv e dello spettacolo in generale, facessero coming out, di sicuro aiuterebbero questo paese a progredire, dato che la metà (almeno) della popolazione italiana pende dalle labbra della televisione.

Però capisco pure che ci sarà anche per il Vip di turno una certa difficoltà ad esporsi così nel profondo come c’è per la gente comune…

E quindi? Quindi io non ho un’opinione in merito. Davvero, non saprei che pensare…

Voi? Cosa ne pensate?

Inizia il toto-coming out

Cioè, ma si può annunciare che il 5 maggio una famosa star farà coming out perché ispirato da Ricky Martin?

Sono proprio curioso di sapere chi sarà mai… Secondo voi?

Mascara a prova di lacrime

Ricky Martin fa coming out

Ricky Martin l’ha finalmente ammesso:

Sono orgoglioso di dire che sono un fortunato uomo omosessuale. E sono benedetto per essere quello che sono“.

Oh, finalmente!! Che poi Ricky usa tante belle parole (che sanno un po’ di scusa/giustificazione): che prima tutti gli dicevano che non era importante, che il mondo non era pronto a sapere la verità (???), che tutto il frutto del suo lavoro sarebbe sfumato… E forse avevano ragione, ma tanto ora che la sua carriera è veramente alla frutta, che ha due bellissimi bambini avuti da madre surrogata, e che (sopratutto, penso io) sta per uscire un suo libro di memorie, che si fa? Non si dice la verità?

Certo, sono ricchione, sono felice, ricco e bello, pappappero

Quando si dice la coerenza…

Dopo il coming out del fratello, Anne Hataway e tutta la sua famiglia hanno deciso di abbandonare la Chiesa Cattolica, per avvicinarsi a quella Protestante Episcopale (che addirittura ordina Sacerdoti apertamente omosessuali)…

L’intera famiglia si è convertita ed è diventata episcopale, dopo le parole di mio fratello maggiore. Perché dovrei supportare un’organizzazione che ha intenzione di limitare la libertà del mio amato fratello? Non so nemmeno io adesso in cosa sto credendo, sono… Fanculo, non lo so. Mi sto dando una formazione, diciamo che sono “in lavorazione”…

Brava Anne!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: