Archivi Blog

La pubblicità “choc” di Ikea Catania

Attenzione!! Questo post può essere letto solo da persone maggiorenni, perché contiene immagini tratte da una campagna pubblicitaria shockante!!

Dove? Come dove? Sopra… Non la vedete? Ci sono addirittura due uomini che si tengono per mano!! E sentite che slogan sovversivi…

Vedrete: da noi vi sentirete a casa. Perché quello che cerchiamo di fare è rendere più comoda la vita di ogni persona, di ogni famiglia e di ogni coppia, qualunque essa sia”.

Più o meno la penserebbe così Andrea Indini che su Il Giornale ha scritto questo articolo delirante…Cito:

Cosa c’è dietro [la pubblicità]? Non certo la sensibilizzazione dei diritti per le coppie gay, ma una chiara strategia di marketing. L’intento è quello di far parlare di sé, garantendosi in questo modo una visibilità assicurata.

Ma dai? Non pensavo che la pubblicità servisse a far parlare di sé o ad acquisire visibilità!! Voi lo sapevate? Mannaggia quante cose s’imparano…

Forse il signor Indini non sa che Ikea, oltre ad avere un eccellente ufficio marketing, è uno dei soci fondatori di Parks, e con questo cartellone tratto dalla campagna pubblicitaria per l’apertura del nuovo punto vendita di Catania si dimostra ancora una volta un’azienda attenta alla sensibilità delle persone Glbt, siano esse clienti o dipendenti.

Ma forse il signor Indini non sa nemmeno che cos’è Parks

Fonte: SpetteguelessSuper-PopParks.

Anche ai gatti piace l’Ikea

Ikea, spot gay-friendly in Austria

Tra l’altro ho tra le mani il nuovo catalogo 2011…

Non vedo l’ora di tornare a casa per poterlo sfogliare!!

Ok, ho già sfogliato quello on-line, ma volete mettere?

Quello cartaceo da tutta un’altra soddisfazione!!

The Ikea Name Generator(s)

Cioè, tutti questi anni di incondizionata fedeltà e poi sarei una sedia?

Che ne so, io pensavo di essere almeno un sofà, conofortevole e magari con un bel design… O un solido armadio, dai tratti semplici e sempre attuali…

E invece no, una sedia! Brutta, anonima e dal nome banale (rispetto all’originale) per di più…

Mi sa che per i prossimi mobili andrò da Chateau D’Ax… Tzé…

P.S. Se invece non volete nemmeno inserire il vostro nome (o una parola a caso), andate qui.

Il guerrilla marketing di Ikea

Strega chiappa color… Color… Bianco o noce?

Ovviamente a me prendono sempre i dubbi più esistenziali, man mano che si avvicinano le scelte da fare sulla casa… Quella più imminente da risolvere riguarda i mobili (Ikea, of course) del soggiorno: bianchi con ante marrone lucido (sopra) o color noce con ante nere (sotto)? La composizione del mobile non è quella (per esempio il pannello dietro non ce lo voglio mentre invece ci voglio la base cromata), ma si fa per capire…

C’è da considerare che il camino è in pietra grezza naturale (una volte forse era bianca, ora è tendente al beige) con piano in marmo nero ed architrave di legno dipinta di nero; il pavimento è rivestito del famoso legno ice e le pareti per ora sono bianche bianchissime. A proposito del divano invece, posso optare indistintamente per il beige o per il grigio scuro, ma preferirei il beige…

E poi… Eventualmente possono convivere i due stili?

AIUTOOOOOOOOOOOOOO!!

Giù le mani da (le casse di) Ikea!!

bestaGiorno dopo giorno sottraeva delle piccole somme dalle casse del negozio Ikea dove lavorava, così un dipendente di Roma è arrivato ad accumulare 50.000 €…

Non sia mai!! Che magari questi, vedendo che i profitti diminuiscono, decidano di aumentare i prezzi…

Già che le sedie Tobias costano un occhio della testa (se le si rapportano ai normali prezzi Ikea)!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: