Archivi Blog

I Rise Against con “Make It Stop (September’s Children)” per It Gets Better Project

Anche se devo ammette che fino a pochi minuti fa non conoscevo per niente i Rise Against (ma Wikipedia ci spiega tutto), mi devo inchinare di fronte all’iniziativa lodevole del gruppo che ha scritto questa canzone (dopo il salto il testo) per il progetto “It gets better” contro il bullismogiovanile ai danni delle persone LGBT.

Video veramente d’impatto, commuovente. Bravi.

Leggi il resto di questa voce

Il Sindaco di New York contro il bullismo omofobo

Toccante…

Madonna parla di bullismo da Ellen

Questa giornata di merda sta diventando via via migliore.

Stasera all’Ellen Degeneres Show Madonna parlerà di bullismo, dopo l’ondata di suicidi adolescenziali che ha sconvolto l’America.

Sopra potete vedere e sentire una preview del suo discorso, ma su Popslut potete leggerlo per intero.

Non avrei avuto una carriere se non fosse stato per la comunità gay.

Per la prima volta (per quanto mi ricordi io) la Queen of Pop rende grazie alla comunità gay per aver sempre sostenuto la sua carriera e prende le difese dei “diversi”, ammettendo di essere lei stessa una diversa che ai tempi della scuola si sentiva fuori posto.

Non giudicare le persone che non rientrano nella nostra visione di ciò che è fico e ciò che non lo è.

Amo sempre di più questa donna.

EDIT: Ecco l’intervento per intero.

Fonte: Spetteguless.

Più Joel Burns per tutti

Joel Burns è un consigliere 41enne della città di Fort Worth, Texas, omosessuale dichiarato e felicemente sposato con il suo compagno.

Martedì scorso 12 ottobre 2010, prende la parola in una riunione del consiglio cittadino e pronuncia un discorso iniziando a raccontare i numerosi casi di suicidio di ragazzini dai 12 ai 18 anni, che si sono tolti la vita perché vittime di bullismo per il solo fatto di “sembrare gay”.

Poi racconta la sua esperienza, quando anche lui era solo un ragazzino ed è stato lui stesso vittima dei soliti bulli per la stessa ragione. E spiega, rivolgendosi proprio a qui ragazzini che pensano di farla finita, che c’è qualcuno che li capisce e che sicuramente più avanti “sarà meglio”. Emozionato ed in lacrime finisce il discorso spronando prima di tutto loro, le vittime del bullismo, ad essere forti ed andare avanti, ma anche gli adulti per far sì che nemmeno un bambino si possa sentire non amato o inutile.

Parlando lui si è commosso, il consiglio comunale lo ha ascoltato in silenzio totale, più di un milione e mezzo di persone nel mondo hanno visto il suo discorso su YouTube e la notizia è rimbalzata sui maggiori network nazionali come Cnn, Cbs e Abc, fino a finire su Repubblica.it.

Nonostante i commenti razzisti e stupidi, lui riceve supporto da tutto il mondo (anche da me per quel che può valere) e va avanti nella sua battaglia.

Ci vorrebbero più persone così al mondo…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: