Archivi Blog

Bocchino: “Meglio un premier gay che leghista”

Sì a un premier gay, se eletto dagli italiani. Sono contrario a qualsiasi forma di discriminazione e se un premier omosessuale venisse eletto dal popolo ha tutto il diritto di governare il paese.

E fin qui mi pare che il discorso non faccia una piega… Poi quello che non ti aspetti.

Come ho più volte detto, il premier non può rappresentare solo un’area del paese. Un premier leghista è improbabile per una ragione di “limite territoriale” che la Lega ha: non può governare un intero paese chi ne rappresenta solo una parte. Detto questo, non considero che la cosa sia semplice; anzi, sul piano del costume non lo è certamente. Ma nel momento in cui ci fosse un candidato gay e venisse eletto non ci troverei nulla di strano perché rappresenterebbe tutti e non solo una parte.

La Lega come al solito non si smentisce e replica.

Forse rivendica il posto di premier per sé.

Dopo l’apparente “ammorbidimento” delle idee di Gianfranco Fini, che bisogni ricredersi anche sul conto di Italo Bocchino??

Qui l’intervista di Klaus Davi al parlamentare Pdl.

Fonte: Il Messaggero.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: