Archivi Blog

Se non si fosse capito…

image

Sono in ferie!!
Buon agosto a tutti!!

Disperazione profonda

Ho realizzato solo adesso che mi mancano ancora due mesi prima di andare in ferie…

E adesso comando io!!

Fino ai 13 anni io ero veramente uno spirito libero. Per esempio: mia mamma mi preparava i vestiti dopo il bagno. Se non mi andavano bene, io prendevo, andavo ai cassetti e li cambiavo secondo gli abbinamenti che per me erano migliori. Quando ero bambino io giocavo con le Barbie, i Mio Mini Pony ed i peluches. Ma sopratutto con le Barbie. “Come mai non giochi a calcio come gli altri maschietti?” mi chiedevano. C’ho pure provato a giocare a calcio, per ben tre mesi. Ma poi, mentre i miei compagni di squadra rincorrevano la palla, io stavo accovacciato in campo a raccogliere le margherite. Non c’era niente da fare, a me piacevano le bambole, mi piaceva acconciargli e tagliargli i capelli, vestirle e giocare con i loro magnifici accessori (c’avevo pure la casa di Barbie, tutte le mie amiche erano invidiosissime).

Poi, già alle scuole medie qualcosa cambiò. I miei compagni di classe mi chiedevano se c’era qualche ragazza che mi piacesse. No. Punto. Non mi piace nessuna. “Ma com’è possibile?” mi domandavano loro “Qualcuna che ti piace ci dev’essere!”. E allora mi forzavo di farmi piacere qualche ragazza della mia classe; ovviamente la scelta ricadeva sulle più fighe, mica mi accontentavo di poco. Tzé. Ho anche mandato loro dei bigliettini per sapere se si volevano mettere con me. A ruota. Si prima ad una, poi ad un’altra, e poi ad un’altra ancora. Secondo voi qual’è stata la risposta? Non c’è nemmeno mai stata una risposta, non mi consideravano nemmeno un essere papabile per i loro sogni erotici adolescenziali. Loro si che erano avanti ed avevano già capito tutto.

Ero io che da quel punto in poi non c’ho capito più niente. Si perché da lì in poi ho fatto tutto in funzione di altri. Ho scelto l’Istituto Tecnico Commerciale perché ci era andata mia sorella (avessi dato retta alla prof di Educazione Aritstica e fossi andato al Liceo). Sono andato a lavoro, invece che all’Università, perché volevo dei soldi in tasca. Scelta mia, per carità; ma adesso, col senno di poi, rivedrei pure quella. Sono entrato in banca perché mia madre ci teneva tanto. C’aveva provato pure con mia sorella, ma non c’era riuscita. Sono tornato da Salerno a Siena perché qui ci sono la famiglia e gli amici…

Certo, tante scelte non possono produrre effetti immediati, e chissà poi quale sarebbe stata quella veramente giusta. Magari non ce n’è una giusta. Anzi, sicuramente non ce n’è una giusta. Ma io sono uno che ci pensa ci pensa e poi fa la scelta sbagliata. O meglio, crede di aver fatto la scelta sbagliata e vive coi rimorsi ed i rimpianti del “Chissà come sarebbe stato se…”

E comunque, tutto questo per dire che da settembre voglio iniziare a fare un corso di canto… :-)

Cerco casa: updates #3

orgioneEvvai, finalmente hanno detto che in settimana mi mandano le piastrelle!! :-)

E la cucina è già arrivata, per adesso giace in trepidante attesa nel magazzino della SG Arredamenti

Changes…

Change

I cambiamenti mi piacciono. Di solito però, man mano che ci si avvicina all’ora X, mi prende sempre un sentimento misto di paura ed eccitazione… Così sarà per la nuova casa e così è stato per il lavoro.

Oggi mi hanno annunciato un cambiamento lavorativo: è arrivato inaspettato, ma forse in un momento in cui ne ho davvero bisogno.

Dopo tre anni al pubblico, tre anni nell’ufficio cuore pulsante di eccellenza per lo sviluppo del gruppo, tra poco approderò ad un servizio di gestione per un settore specifico…

Sarà mica che la mia vita va a cicli di tre anni?

C’è di buono che sono cambiamenti voluti proprio dal super-mega-capo, quindi il fatto che abbia scelto alcuni piuttosto che altri, fa ben sperare…

Cerco casa: updates #2

Cucina 2Evvaiiiiiiiiii!! Le piastrelle dovrebbero arrivare in 10 – 15 giorni… Ma la cucina? Ancora nessuna notizia pervenuta, ma non abbiamo fretta… Confido che arriverà precisa dopo la stesura dei nuovi pavimenti!! Troppo ottimista? :-)

Santa Spears aiutaci tu…

santa-spearsPur non facendo niente di particolarmente impegnativo, in queste due ultime sere ero stanchissimo… E infatti le due mattine seguenti ho fatto tardissimo a lavoro perché ho cacato di lusso la sveglia. Nemmeno le azioni di disturbo di Bruna mi hanno alzato dal letto. Almeno, non prima delle 8 (che per me è tardissimo). Sarà la primavera? Aprile dolce dormire?

Cooming soon

Visto che io ancora spero di accendere un mutuo nei prossimi mesi (mica per il gusto di pagare 700 € al mese, ma perché ciò vorrebbe dire che ho finalemente trovato casa) sto cercando di lasciarmi alle spalle i bagordi, solitamente molto dispendiosi, e di abituarmi ad una vita di semi clausura (ora nonpretendete troppo)… Perciò, per non deprimermi definitivamente fino a diventare un vegetale sul divano che guarda la Corrida di sabato sera, sto pianificando il mio calendario di visite al cinema multisala di Sinalunga

Questi sono dei titoli che mi incuriosiscono…

I Love Shopping

Nelle sale da oggi


É inutile che aggiunga qualsiasi altra cosa: chi non lo conosce? Però ancora non ho capito se sarà un’emerita minkiata o no… Perché in tv mandano il trailer dove non ci sono scene divertenti? Nel trailer completo qualcosa di più fanno vedere… E poi vogliamo parlare degli attori? Ma chi so?? Boh, staremo a vedere… Giusto per passare una serata divertente (si spera).

Live! Ascolti record al primo colpo

Nelle sale il 6 Marzo

Ecco… Questo sì che deve essere una vera e propria minkiata… Ma sarei curioso di guardarlo lo stesso, per vedere cosa si sono inventati… Certo, se non riuscissi mai nella mia vita a trovare un paio d’ore di tempo da dedicare a questo capolavoro, non è che lo rimpiangerei in punto di morte! A farmi diventare sempre più scettico sono le dichiarazioni di Eva Mendes.

“Un film che vuole provocare e aprire un dibattito. Una denuncia di quello che oggi mi appare una cosa non poi così lontana dalla realtà. Sono certa che da qualche parte nel mondo ci sia un dirigente di un network che sta pensando di fare uno show come Live!. Non è improbabile che in futuro si arrivi ad uno show tv in cui un concorrente muoia”.

Ok, apriamo il dibattito. Anzi no, vieni a vedere il GF italiano e poi ti renderai conto che stiamo veramente scadendo nel ridicolo… Piuttosto diciamo, My Dear Eva, che nessuno ti cagava più di pezza e ti sarebbe andato bene interpretare qualsiasi film, anche la storia dell’evoluzione delle formiche rosse di Timbuctù. Aiutatemi… Eva Mendes è famosa per??

Ed adesso veniamo al film veramente interessante…

Diverso da chi?

Nelle sale il 20 Marzo

Questo sì che lo voglio vedere… Argentero e Nigrno mi piacciono un sacco… E poi ci sarà una Gerini “cattolica, rigida e bacchettona ma che un giorno ubriaca, non resiste all’odore del maschio”, come spiega la stessa attrice. E te credo!! Come resistere a Luca Argentero? Pure il Papa cadrebbe ai suoi piedi… Essendo questo un film che può raggiungere un vasto pubblico, spero che aiuti a sfatare il taboo delle coppie gay, che ormai come taboo ha un po’ rotto… É vecchio e fuori moda, ma che taboo è? Dovrebbe essere la normalità… Ma… Si sa… Siamo in Italia…

Questo quello che racconta Argentero sui baci con Nigro, interrogato dal mensile Ciak.

“Per noi nessun problema, più perplessi gli astanti. Il primo intenso bacio l’abbiamo provato all’aria aperta, su una panchina durante la pausa e un passante se l’è presa molto, ci ha proprio insultati. Ma perplessi erano anche i componenti della troupe, dopo il lungo bacio nel parco s’è sentito un romanesco: ‘Ma davero, ma no! Io non lo farei mai’. Tutti a petto in fuori, una sana risposta machista”.

Ecco dova viviamo…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: