Archivi Blog

Nuova scoperta musicale: i Jessica 6 e la splendida Nomi Riuz

Vi ricordate il video (semi-porno) di presentazione della stagione P/E 2012 Mugler “Brothers of Arcadia” (dove c’era anche lo splendido Matthieu Charneau)?

Sono sicuro di sì… Forse qualcuno (come me) avrà anche notato la canzone che gli fa da sottofondo… No, non la Piano Trio No. 2 di Schubert, sto parlando della seconda canzone!!

Si tratta di “White horses” dei Jessica 6. E chi sono i Jessica 6? Un trio formato da Nomi Ruiz, Andrew Raposo e Morgan Wiley; dopo una non troppo affascinante “Fun girl”, adesso è la volta di questa “White horses” che mi ha preso veramente tanto ed adesso mi impegnerò per cercare il loro album “See the light”, uscito a maggio.

Il loro genere è come accade sempre più spesso indefinibile: spazia dalla disco al pop all’R&B, ma grande merito va sopratutto alla frontwoman Nomi Ruiz, dalla voce molto profonda e particolare, che a me in un primo momento aveva ricordato Blondie.

Anche la sonorità della canzone in questione mi avevano tratto in inganno ed vedendo il filmato di Formichetti avevo pensato che la colonna sonora fosse una vecchia canzone ripescata e remixata da Mugler per l’occasione.

Nomi Ruiz dicevamo: splendida trans newyorkese che inizia la sua attività di cantante nel 2005 con l’album di debutto “Lost in lust” per poi proseguire come già detto con il progetto “Hercules and the love affair” ed infine con l’attuale band “Jessica 6”.

Fatevi un giro sul suo sito ufficiale.

Anna Wintour for Marriage Equality e la situazione disastrosa dell’Italia

A me lei sembra tanto Nina Sharp di Fringe… Però brava Anna che si è unita (insieme a tante altre star, va reso loro merito) per supportare una buona causa, “New Yorkers for Marriage Equality”, un’associazione che raduna i cittadini della Grande Mela, prevalentemente eterosessuali, che sposano la causa della parità di diritti per le persone GLBT.

A proposito… Ma il rugbista Ben Cohen che si ritira dalle scene sportive e si dedica a tempo pieno a combattere l’omofobia? Fa un po’ strano pensare che esistano persone così meravogliose, non torvate?

Eppure esistono!! Non come in Italia, dove i politici di tutti gli schieramenti prima spendono parole per condannare l’omofobia e qualsiasi forma di discriminazione, ma quando poi si tratta di arrivare al dunque e votare una legge ad hoc, come quella scritta da Anna Paola Concia e appoggiata anche dal Ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna, SBAM! Si tirano indietro e non la votano.

Non è servito a niente nemmeno il bellissimo discorso di Napisan in occasione della Giornata Mondiale contro l’Omofobia, giusto ieri l’altro.

E così la legge di cui sopra non passa l’esame in Commissione Giustizia: contro il testo hanno votato i parlamentari del Pdl, della Lega e dei Responsabili. L’Udc si è divisa: Luisa Santolini e Roberto Rao hanno votato contro, mentre Lorenzo Ria si è astenuto. A favore Pd, Fli e Idv. Risultato? 26 no e 17 sì.

Ma Dario Franceschini è riuscito a portare avanti lo stesso il provvedimento e a calendarizzarne la discussione alla Camera per lunedì 23 maggio prossimo; la Carfagna ha già detto che la voterà, così come Alfano (prendendo pure le distanze dal Pdl, fra l’altro), solo che adesso il relatore non è più la Concia, ma tale Enrico Costa: d’ufficio, infatti, il provvedimento è stato assegnato al capogruppo di maggioranza.

Ma del resto, come ha detto Ivan Scalfarotto, cosa ci vogliamo aspettare da “un governo che mette a rischio la relazione con un investitore estero che garantisce stipendi a centinaia di famiglie pur di affermare l’intolleranza verso un particolare gruppo di suoi stessi cittadini”?

Vedi l’inutile e stupida polemica fatta da Giovanardi per la pubblicità gay-friendly di Ikea

Blake Lively roscia (e Madonna vestita) come la Sirenetta

Lei, oltre ad essere una splendida donna, è un’attrice che ha fatto/fa parte del cast di Gossip Girl: di più non so.

Però ho trovato questa foto di lei che ha cambiato colore di capelli da bionda a rossa e subito mi è venuta in mente lei, la rossa per eccellenza: Ariel, la sirenetta.

E come disse una volta Parker Hurley, probabilmente la mia attrazione per i capelli rossi è iniziata a causa sua.

P.S. La mia con la Sirenetta deve essere proprio una mania: anche questo vestito di Madonna mi ricorda la sirenetta… Sarà la combinazione di colore+strascico+stelle?

Il Sindaco di New York contro il bullismo omofobo

Toccante…

Notizie in pillole #20

* Drew Gilpin Faust, presidente dell’Università di Harvard, ha affermato che l’ateneo non terrà attività correlate alla formazione militare fino a quando non sarà abrogato il Don’t ask, don’t tell.

* Portia De Rossi, nota per aver interpretato Nelle Porter nella serie tv Ally McBeal e per essere la moglie di Ellen DeGeneres, adesso potrà portare il cognome della moglie. Lo ha stabilito la Corte Suprema di Los Angeles.

* La Presidente dell’Irlanda ha declinato l’invito a presiedere il corteo del St. Patrick’s Day a New York come segno di solidarietà alle associazioni GLBT che non potranno prendere parte alla manifestazione.

Sembra di essere in Italia, vero?

Madonna, una vecchia signora ed il suo badante

Si, la vecchia signora del titolo è Madonna stessa. No, ditemi voi se non sembra un’anziana che va a braccetto del nipote perché da sola non carbura?? Adorabile…

Altre foto (rubate dallo shooting newyorkese di D&G) su Popslut.

P.S. Ma secondo voi che segni sono quelli che ha sulle gambe??

Il giro in metro senza mutande

Ma che bello!! Peccato che a Siena non ci sia la Metro…

Anche se la cosa mi puzza di fake:

1- Non sono atti osceni in luogo pubblico?

2- Il ragazzo che al minuto 1:20 del video si alza e se ne va schifato perché due maschi si calano le braghe davanti a lui, non è lo stesso che poi dopo se ne sta allegramente col pipi di fuori??

Altre foto qui.

Camera con vista

Standard HotelOrmai andare al parco con l’impermiabile e nient’altro sotto per far vedere le proprie grazie al mondo è una pratica superata (ma qualcuno lo faceva veramente?)… Gli esibizionisti oggi possono andare allo Standard Hotel di Manhattan e farsi vedere in tutto il loro splendore dai visitatori del nuovo High Line Park, attraverso le enormi vetrate delle finestre… Squallido? Un po’… Ma si sa, il mondo è bello perché è avariato!

Two faces – Post provvisorio (spero)

Ok ok… Lo so… Sono handicappato… Ma c’è qualche anima gentile che mi spiega come cazspita faccio a fare diventare video questo coso? :-(

<script src=”http://www.ooyala.com/player.js?width=480&height=360&embedCode=l5cWNjOq-F-KSr_DA2gtiU0RZ1dS51XJ”></script&gt;

Intanto allego una foto va… Non è fantastico/a? Nel video ci fanno vedere com’è realizzata: nessun Photoshop o cose del genere, ma solo tanto make up… :-D

Two faces

Two faces

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: