Archivi Blog

Dieux Du Stade 2011

A parte Denis Dallan di cui sopra, che purtroppo non mostra niente, ecco a voi direttamente dal calendario dei Dieux Du Stade Français (e non solo) 2011… I manzi col pipi al vento!

Tutte le foto qui.

Julianne Moore per Allure

Quasi 50 anni (li compirà il 3 di dicembre) e non sentirli. Una splendida Julianne Moore si fa apprezzare sulle pagine di Allure, non solo per il suo aspetto ma anche per le sue dichiarazioni.

Il bacio lesbo è una cosa normale.

D’altronde ne aveva già dato prova nel film “Chloe”, dove intraprende una relazione omosessuale con Amanda Seyfried.

Non è stato difficile. Io sono stata a letto solo con uomini. Però con Amanda sono andata subito d’accordo e non mi sono sentita in imbarazzo. Non è affatto diverso baciare una donna o un uomo.

La vera differenza sta nel “baciare una persona che si conosce e una che non si conosce”.

Il nudo, però no, proprio non le piace. E anche d’estate Julianne cerca di coprirsi il più possibile.

Giro con le maniche lunghe e pantaloncini da surf, anche se non è proprio il look preferito da mio marito.

E sull’eta e l’invecchiamento ha un’idea ben precisa.

Sono sempre scioccata dalle persone che parlano del non essere di mezz’età. Mi viene da dire: “Quanto pensi di riuscire a vivere? Raddoppiamo la tua età e vediamo dove arrivi”. Tutti mi dicono: “35 anni non è mezz’età”. E io rispondo: “Raddoppiali”.

Fonte: GossipBlog e TgCom.

Catherine Deneuve e Johan Akan fotografati da Satoshi Saïkusa

Per promuovere il suo nuovo film “Potiche”, diretto da François Ozon, la divina Catherine Deneuve gioca a fare la panterona con uno splendido Johan Akan nudo nulla copertina di Tetu, magazine gay francese, davanti all’obiettivo di Satoshi Saïkusa.

Hai capito la signora? Chiamala scema!!

Altre foto qui.

Il calendario del Naked Power Yoga

Il Power Yoga è sicuramente una disciplina interessante; io l’ho fatto per quasi 4 anni e devo dire che alla fine sono riuscito pure ad avere un minimo di equilibrio (cosa impensabile prima) e, se univo alle lezioni pure un po’ di corsa, un fisico semi-decente. Ti snodi nei modi più impensabili e scopri di avere muscoli dove pensavi non fosse possibile. Il tutto a tempo di musica; e quando hai un’insegnante che ti mette le canzoni di Darren Hayes, beh, la vita ti sorride anche quando devi andare in palestra! Ho smesso solo perché adesso ho iniziato le lezioni di canto che svuotano già abbastanza il mio portafoglio.

Il Naked Power Yoga mi mancava e forse sarebbe ancora più interessante praticare questa variante ignuda, ma bisognerebbe avere i giusti compagni di corso…

Se volete, sul sito ufficiale del NPY (??) si può comprare il calendario realizzato da Peter T. Green per sole 19 £; ma intanto gustatevi il video di presentazione.

Lady Gaga moderna Statua della Libertà con Marc Jacobs su V Magazine

Altre foto qui.

Il nuovo libro di Paul Freeman, Outback. Brumby

Rifatevi un po’ gli occhi con il portfolio di Paul Freeman, fotografo australiano che ha appena pubblicato un nuovo libro di fotografie, Outback. Brumby, nel quale immortala sexy contadini, cavallerizzi e fattori.

Che dire? Enjoy!!

Fonte: QueerBlog.

Tom Hardy: “Sono un attore, per forza ho fatto sesso gay”

Conferenza stampa, un giornalista chiede a Tom Hardy, attore inglese interprete tra gli altri di Star Trek Nemesis, Inception e RocknRolla di Guy Ritchie, se avesse mai avuto rapporti gay…

Of course I have. I’m an actor for f*ck’s sake. I’ve played with everything and everyone. I love the form and the physicality, but now that I’m in my thirties, it doesn’t do it for me. I’m done experimenting but there’s plenty of stuff in a relationship with another man, especially gay men, that I need in my life. A lot of gay men get my thing for shoes. I have definite feminine qualities and a lot of gay men are incredibly masculine. A lot of people say I seem masculine, but I don’t feel it. I feel intrinsically feminine. I’d love to be one of the boys but I always felt a bit on the outside. Maybe my masculine qualities come from overcompensating because I’m not one of the boys.

Che in italiano dovrebbe voler dire più o meno questo…

Certo che li ho avuti, sono un attore! Mi son divertito con tutto e tutti. Amo la forma e la fisicità, ma adesso che sono sulla trentina, non fa più per me. Ho finito di sperimentare ma c’è un mucchio di roba in una relazione con un altro uomo, specialmente con quelli gay, di cui ho bisogno nella mia vita. […] Ho definite qualità femminili mentre un sacco di uomini gay sono incredibilmente mascolini. Molte persone dicono che sembro molto maschile ma io non credo. Mi sento intrinsecamente femminile. Vorrei essere uno di quei ragazzi ed esternamente mi sono sempre sentito un po’ così. Magari le mie qualità mascoline escono per compensare il fatto che non sono come uno di quei ragazzi.

Viva la sincerità! Per la cronaca il ragazzo è fidanzato con l’attrice inglese  Charlotte Riley e ha un figlio nato dalla sua ex ragazza Rachael Speed.

Foto: Gus Magazine.

Fonte: Huffington Post.

Buon fine settimana

Settimana di merda a lavoro… Uno cerca di tirarsi su come può… Per esempio con la foto sopra!! Buon fine settimana!!

Fonte: Eph goes hardcore.

I teli da mare di Butt Magazine e American Apparel

Ma voi ci andreste al mare con un telo del genere? Io forse mi vergognerei, specialmente se avessi quello dove si vede il pirulo del tizio; che per inciso dovrebbe essere un cantautore, tale Earnie Lijoi

Gli altri soggetti su cui vi potete comodamente sdraiare quest’estate a prendere il sole sono il pornodivo ungherese Arpad Miklos (il primo in alto a sinistra), l’artista Brian Kenny (il secondo ed il più carino dei cinque secondo me, qui trovate anche il suo blog), il sexy fotografo Devin Elijah (il terzo) e, last but not least, uno stedente di moda colombiano, Juan José Quiceno, che come gli altri si è guadagnato la copertina di Butt Magazine (la #25 per l’esattezza).

Questa idea kitschissima è frutto della collaborazione tra il già citato Butt Magazine e la catena America Apparel; una parte dei profitti ricavati delle vendite dei teli da mare andrà all’Ali Forney Center per i giovani gay senza tetto. Il costo delle asciugamani è di 50 € e si comprano qui.

Fonte: QueerBlog.

Urban sex brigade

No cioè dai… Ditemi che è un fotomontaggio e che non hanno messo veramente un cartellone come quello sopra in una qualsiasi città, fosse anche Sodoma e/o Gomorra…

Invece a Roma si lamentano per un semplice cartellone un po’ troppo colorato? Strano il mondo…

P. S. La foto ritrae Milla Jovovich per Purple Magazine

Fonte: Sex (not sex) via Eph goes hardcore.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: