Archivi Blog

La notte della Rete, manifestazione contro la censura del web

Qua sotto potrete vedere in diretta streaming, dalle 17:30 in poi, la manifestazione che avrà luogo oggi a Roma, organizzata da cittadini, associazioni in difesa del web, blogger, politici, giornalisti, artisti ed esperti; tutti quanti si sono dati appuntamento per manifestare il proprio dissenso contro la censura del Web che sta per essere perpetrata nella nostra Italia.

In estrema sintesi sta succedendo questo: il 6 luglio l’AgCom voterà una delibera con cui si arrogherà il potere di oscurare siti internet stranieri e di rimuovere contenuti da quelli italiani, in modo arbitrario e senza il vaglio del giudice.

Ti pare cosa buona e giusta? Beh, sei un coglione. Non ti pare cosa buona e giusta? Vai qui e firma la petizione… E se non l’hai ancora fatto… MUOVITI!!

E sai un blog, vai qui e copiati il codice come ho fatto io e trasmetti in diretta la manifestazione “La notte della Rete” sul tuo sito… Forza, je la possiamo fare!!

http://www.ustream.tv/flash/viewer.swfOnline video chat by Ustream

Promesse elettorali da mantenere

Queste ultime elezioni amministrative hanno visto la vittoria inaspettata e schiacciante della Sinistra sulle realtà locali, ed oltre a far preoccupare il Centro Destra anche a livello Nazionale, dovrebbero insegnare ai politicanti una cosa che sanno pure i bambini ormai: mai fare promesse avventate!!

Come Mastella, che aveva dichiarato ai microfoni di Radio Due che se a Napoli avesse vinto De Magistris, si sarebbe suicidato.

Bene, adesso che la previsione si è avverata a furor di popolo (oltre il 65% di preferenze per l’ex magistrato di Vallettopoli, se non erro), la comunità di Facebook ha subito messo su una pagina per ricordare a Clemente la promessa; pagina che in poche ore è arrivata a più di 29.000 consensi e scommetto che continuerà a crescere.

Ma anche Bossi deve imparare a tenere la bocca chiusa (tanto non si capisce mai una minkia quando parla).

Bisogna andare in cabina elettorale e votare bene, non possiamo tagliarci le balle con Pisapia.

Ecco, Pisapia è il nuovo Sindaco di Milano e subito una bella pagina di Facebook con più di 11.000 fan per ricordare anche al Senatur la sua “promessa” (anche se parlare di promessa qui è un po’ forzato).

Quando si dice: OLTRE IL DANNO, LA BEFFA. :-)

Una mitica vecchietta contro la politica

Miticaaaaaaaaaaaa!! La signora polemica me l’ero persa…

Ma che bel cervello marcondirondirondello

Non vi racconto niente di nuovo se vi dico che il nostro Premier non ragiona col cervello ma col… Ehm, si dai, avete capito (che fa anche rima).

‘”Quando vedo le belle donne perdo il filo”

Tanto di cappello, per un signore della sua età è veramente da apprezzare tutta questa verve. Alla festa per Renata Polverini, Silvio Berlusconi si interrompe mentre parla dal palco, lasciando intendere che proprio la presenza della candidata alla presidenza della Regione Lazio lo abbia distratto; ma è convinto di non essere il solo a subire il fascino femminile.

“Gli italiani sono tutti così, o preferite quegli altri, Marrazzo per esempio? Sono cattivo, mi andrò a confessare”

Io gli avrei suggerito di andarsene affanc**o, invece…

Sabrina Ferilli sui gay e sulla Sinistra

Dopo la Cuccarini, che da parere contrario alle coppie ed alle adozioni gay, ecco che arriva la Ferilli. La Sabrinona Nazionale era ieri sera ospite da Chiambretti e ha parlato della Sinistra e delle sue battaglie, come potete vedere nel video qui sotto.

Però scusate, chiedo venia ad altri blogger di cui ho letto pensieri sparsi per la rete: non mi sembra che abbia mai detto che “i gay chiedono troppo” e che “la famiglia giusta e fondata sui valori è quella etero”…

Ha detto ahimé una cosa che pensano molte persone, specialmente di sinistra: cioè che la sinistra appoggia troppo delle battaglie ideologiche come la lotta al razzismo e all’omofobia, ovviamente giustissime e sacrosante, ma che tralascia i pensieri della maggioranza dei suoi potenziali elettori, tipo la crisi economica, la povertà incipiente del paese e-che-cazzo-ne-so-io…

Pensieri ovviamente condivisibili o meno (io da parte mia penso che potremmo pure essere il paese più ricco del mondo, ma con certi bifolchi chiusi ed ottusi che ci ritroviamo sul territorio nazionale, non è che staremmo meglio, quindi ben vengano le battaglie ideologiche della sinistra), però penso proprio che la Ferilli abbia detto la verità. Cioè che andando a fare sopratutto gli interessi delle minoranze (addirittura senza troppo riuscirci, per ora), la Sinistra sembra disinteressarsi alla maggioranza dei suoi elettori e li spinge incosciamente verso Berlu.

Becchi e bastonati, direi.

Ma non mi sembra proprio che la nostra Caciottara preferita abbia detto che “i gay chiedono troppo” e che “la famiglia giusta e fondata sui valori è quella etero”… Casomai ha detto che “la famiglia nel senso tradizionale, e noi il senso tradizionale lo dobbiamo rispettare, perché invertire delle tendenze che sopratutto son cose giuste, quindi si appoggiano su fondamenti e principi giusti, non è mai positivo” e che “alcune persone di sinistra nel momento in cui appoggiano troppo un concetto sugli omosessuali, a mio giudizio fanno diventare antipatici gli omosessuali”.

E ripeto, secondo me non ha detto delle fregnacce, ma delle cose giuste: io vedo i miei genitori, la pensano esattamente come lei; come dargli torto? L’italiano “vero” (passatemi il termine), quello medio, che è sempre stato onesto, ha sempre appoggiato la Sinistra, sentendo parlare solo di immigrati, omosessuali e trans, si sente messo da parte. Ed inizia ad odiare gli immigrati, gli omosessuali ed i trans.

Come quelli che, sentendo 15 volte al giorno Lady Gaga alla radio, iniziano ad odiarla e le darebbero fuoco…

E allora bisognerebbe che la Sinistra proponesse delle alternative valide per governare il paese e risollevarlo dalla depressione cosmica in cui è caduto, ma sempre proseguendo le sue giustissime battaglie ideologiche. Forse così potremmo riuscire a liberarci del Nanofardato (cit. Roccia)…

Fermiamo la Binetti!!

Ma che, ci stanno ancora a pensa’? Fermiamo questo mostro, o mandiamolo da qualche altra parte che non sia il Pd…

Dopo il voto che ha affossato la legge sull’omofobia, ora questa sostiene pure la legge sul testamento biologico promossa dal Pdl.

Ma allora che se ne vada con loro, no?

Tanto non sarebbe certo la prima…

La Chiesa e l’omofobia

La legge sull’omofobia si è affossata “grazie” all’unione che lega le nostre forze politiche, ma il Ministro delle Pari Opportunità Mara Carfagna ha promesso che ne farà una tutta sua, appena saranno trascorsi i termini che per legge devono trascorrere.

Nel frattempo…

…Occorre tuttavia tenere alta la guardia, per evitare che il reato di omofobia divenga una sinistra realtà…

Si si, avete letto bene; proprio così dicono i Papa Boys sul loro blog, dall’alto della loro benevolenza Cristiana…

Io rimango sconcertato.

Michelle Hunziker lancia una frecciatina a Berlusconi

In Italia, le donne non svolgono alcun ruolo nella politica, a meno che non siano così sexy da essere sostenute personalmente da Berlusconi.

Ecco cose dice Michelle sulla politica italiana, intervistata dal quotidiano tedesco Welt.

Veronica Lario chiede il divorzio da Berlusconi

E anche loro, puff!! Scoppia la coppia!! Certo che come si fa a stare una vita accanto ad un uomo come Berlusconi? Secondo me è difficile… Ma non stiamo qui a giudicare un fatto privato che alla fine pure poco mi interessa… Solo che il divorzio del Premier ci fornisce un esempio eclatante di come siano manovrati la stampa ed i media in generale in Italia. Ricordate il povero Sircana sorpreso mentre chiedeva informazioni ad una signorina con la sorpresa sotto? Sarkozy che divorzia da Cecilià? O il semplice Clinton che se lo fa ciucc… Ehm, insomma quella cosa lì, avete capito… Dalla Lewinsky?? Che ce ne fregava? Il giusto, solo per capire di che pasta sono fatti i politici che ci governano (come se non lo sapessimo già). E comunque per ognuno dei casi sopra citati ci hanno martellato per giorni e settimane. Ma ce ne sono sicuramente tantissimi altri che adesso non mi sovvengono. E invece per Berlu e donna Veronica? No, vita privata. Ma de che?? Parliamone, come se n’è parlato per tutti gli altri… Le supposizioni dell’IDV mi sembrano un tantino esagerate, ma comunque si potrebbe approfondire chi cazz’è ‘sta Noemi Letizia (la figlia illegittima del Sire?)… E comunque tutto ciò per dire che i media in Italia sono moooolto manovrati.. E ci credo, è tutto in mano sua! Secondo un rapporto che verrà presentato nei prossimi giorni dalla Freedom House, organizzazione non-profit e indipendente fondata negli Stati Uniti nel 1941 per la difesa della democrazia e la libertà nel mondo, la cui prima presidente fu la first lady Eleanor Roosevelt , l’Italia fa un passo indietro, unica nazione in Europa, sulla libertà di stampa. Motivi? La situazione anomala a livello mondiale di un premier che controlla tutti i media, pubblici e privati. Nell’annuale classifica di Freedom House, l’Italia va indietro come i gamberi, insieme a Israele, Taiwan e Hong Kong. “Un declino che dimostra come anche democrazie consolidate e con media tradizionalmente aperti non sono immuni da restrizioni alla libertà”, ha commentato Arch Puddington, direttore di ricerca per Freedom House. Su un punteggio che va da 0 (i Paesi più liberi) a 100 (i meno liberi), l’Italia ottiene 32 voti: unico Paese occidentale con una pagella così bassa. I migliori della classe restano le nazioni del Nord Europa e scandinave: Islanda, Finlandia, Norvegia, Danimarca e Svezia (prime cinque a livello mondiale). Le peggiori: Corea del nord, Turkmenistan, Birmania, Libia, Eritrea e Cuba. Sul sito dell’organizzazione non c’è traccia della cartina della Libertà 2009, ma io in giro per la Rete ho trovato questa…

freedomSarà attendibile? Se così fosse sarebbe veramente preoccupante, siamo gli unici gialli in tutta Europa e Nord America…

Meno male che c’è sempre chi fa della ottima satira sulle uscite infelici del Premier!!

shirtcity

berlu_terremoto

Shooting Silvio

Non sapevo che esistesse un film così!! Fantastico!! AHAHAHAH!! :-D

Ed ovviamente la messa in onda su Sky ha scatenato una marea di polemiche

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: