Archivi Blog

Le celebrities e Facebook

Facebook è un ottimo “buco della serratura” per spiare la gente, conosco addirittura chi ha un profilo totalmente fasullo fatto solo per tenere sotto controllo il fidanzato.

E anche i cosidetti VIPs non si tirano indietro, anzi, spesso si esibiscono proprio attraverso il web. É il caso di Martina Colombari, che con i suoi autoscatti sexy si è addirittura guadagnata una mostra fotografica allo Spazio Forma a Milano e le immagini poi hanno fatto subito il giro della rete.

Ora anche la Marcuzzi si è aperta una pagina Facebook e le immagini che ci ha caricato hanno iniziato a circolare…

Cosa si capisce da queste foto? Che le VIP di casa nostra hanno un bagno disordinatissimo e non possono fare a meno dell’immancabile doppio specchio per sistemarsi pure il lato B prima di uscire…

E son problemi: allacciarsi le scarpe

Dobbiamo dare una mano al povero Carlos Villar: evidentemente si vuole allenare a boxe, ma non riesce ad allacciarsi le scarpe… Son  problemi!!

Tanti auguri a tutti!!

Katy Perry per Maxim

Dite quel che vi pare, ma io lei la amo troppo. É troppo bella, e mi piace pure come canta live. Non c’è niente da fare, il 1984 è l’anno migliore.

Fonte: GossipBlog.

Aggiornamenti dal fronte

In Italia non ci mancherebbero certo argomenti seri di cui parlare; i nostri cari politici in primis (ma non solo) si danno sempre un sacco da fare per sparare una sequela di minkiate fantasmagoriche.

Le ultime (minkiate in generale) che mi hanno colpito:

* Umberto Bossi rispolvera il vecchio acronimo S.P.Q.R. che per lui ovviamente significa “Sono porci questi Romani”, solo perché si parlava di spostare il Gran Premio da Monza a Roma.

* Giovanardi parla a sproposito sulle adozioni di bambini da parte di genitori gay. Ma studia un po’ i dati che Roccia riporta nel suo video, ignorante!

* Quando due cervelli di un tale livello come quelli di La Russa e della Gelmini si mettono insieme, non potranno partorire altro che un progetto colossale, quasi imperiale: corsi paramilitari per gli studenti della Lombardia. E vai, tutti di nuovo alla conquista delle colonie!!

* Gianluca Grignani è stato abusato da un ragazzo di 18 anni quando lui ne aveva solo 10. “Era omosessuale e pedofilo” dice il cantante. Magari era pure comunista ed ebreo, eh?

* Lele Mora ha avuto una relazione con Fabrizio Corona; relazione durata due anni durante la quale l’agente ha regalato al fotografo 2.000.000 € in case, macchine e regalucci vari… Praticamente Corona si prostituiva!!

Dicevo: dopo tutto questo carnaio di notizie serie e non, ma tutte segno di un evidente degrado italiano che ci sarebbe da fare le valigie e sparire 7 anni in Tibet a meditare su cosa abbiamo fatto di male noi per meritarci tutto ciò, di solito si preferisce sempre parlare di cazzate, di argomenti leggeri (StudioAperto ha fatto scuola)…

E io non farò certo eccezzione!

Per cui ecco a voi la nostra Destiny’s Child preferita (almeno la mia) cioè Kelly Rowland in versione ultrasexy che ci fa (quasi) vedere i capezzoli su Complex Magazine (ma ‘ste riviste pseudo patinate spuntano al ritmo di una al giorno???).

Qui altre foto. Guardiamo queste e non pensiamo a come stiamo messi in Italia che è meglio và…

Aspiranti pop-star dell’estate 2010

Da Spetteguless apprendo che Victoria Silvstedt ha fatto una cover di Saturday Night, la celebre hit anni ’90 di Whigfield… Ora, poteva anche essere una paraculata enorme, perché gli ingredienti c’erano tutti: canzone di sicuro acchiappo, super biondona sexy, video glamour e vai, successo assicurato!!

Ma chissà come mai non mi convince per niente…

Ed invece, sempre leggendo Spetteguless, ho conosciuto questo Nathan Jd, che dal suo canale YouTube pubblica video recensioni di canzoni, album e libri… E adesso, toh, s’è improvvisto cantante con “Un altro amore a metà”, una mega ballad che sa di Paola & Chiara.

Oh, ma lo sapete che a me non dispiace per niente??

Certo che a sentirlo parlare proprio non ce la faccio… Canta va’, che è molto meglio!! :-)

I teli da mare di Butt Magazine e American Apparel

Ma voi ci andreste al mare con un telo del genere? Io forse mi vergognerei, specialmente se avessi quello dove si vede il pirulo del tizio; che per inciso dovrebbe essere un cantautore, tale Earnie Lijoi

Gli altri soggetti su cui vi potete comodamente sdraiare quest’estate a prendere il sole sono il pornodivo ungherese Arpad Miklos (il primo in alto a sinistra), l’artista Brian Kenny (il secondo ed il più carino dei cinque secondo me, qui trovate anche il suo blog), il sexy fotografo Devin Elijah (il terzo) e, last but not least, uno stedente di moda colombiano, Juan José Quiceno, che come gli altri si è guadagnato la copertina di Butt Magazine (la #25 per l’esattezza).

Questa idea kitschissima è frutto della collaborazione tra il già citato Butt Magazine e la catena America Apparel; una parte dei profitti ricavati delle vendite dei teli da mare andrà all’Ali Forney Center per i giovani gay senza tetto. Il costo delle asciugamani è di 50 € e si comprano qui.

Fonte: QueerBlog.

Se il buongiorno si vede dal mattino…

Stamattina: mi sveglio, come tutte le mattine mi rigiro per una ventina di minuti sotto il piumone, poi mi decido e mi alzo, faccio colazione, vado in bagno e mi vesto. Arrivo ad uscire di casa e mi trovo lì sullo scaffale fuori accanto alla porta d’ingresso, dov’è sempre stato del resto, il mio bonsai, con accanto il suo spruzzino per innaffiarlo come si deve.

Decido allora di dargli la sua spruzzatina giornaliera, se non fosse che la levetta dello spruzzino s’incanta as usual e non esce niente… Come le vecchie buone maniere insegnano, prendo lo spruzzino e lo batto delicatamente contro il muro, per vedere se si disinceppa; ma forse nemmeno troppo delicatamente, o forse la plastica ha accusato il freddo, perché mi esplode letteralmente addosso… Boooom!! E sono tutto fradicio… Completamente!

Segue bestemmia e rientro in casa per cambiarmi, mi rimetto i jeans che avevo ieri sera. Nel riuscire pulisco la porta d’ingresso, fradicia pure lei; meno male che l’acqua non è filtrata sotto, fin dentro casa.

Arrivo alla macchina, apro lo sportello del guidatore ed… Orrore!! Un chewing gum spiaccicato sul sedile di pelle marmotta! Con un orrendo presentimento, mi porto la mano verso il sederino, e visto che l’ultima volta che mi ero seduto in macchina avevo quei pantaloni, ci trovo la dolce metà della gomma attaccata al sedile…

Seguono due bestemmie (bisogna sempre incrementare le proprie prestazioni) e rientro in casa per cambiarmi di nuovo.

Come se non bastasse, lungo il tragitto casa-lavoro, sembrava che avessero dato il via libera ad apini e camion. Ma c’è di buono che mentre ero intrappolato nel traffico senese (mi vien da ridere, com’è possibile che una città di quattro gatti abbia tanto traffico? Ok, è risaputo che i gatti non sanno guidare) mi vedo uno a bordo di una Subaru uguale sputato a Colin Farrell

Beh, son soddisfazioni anche queste! O per lo meno contribuiscono a risollevare il morale…

P.S. Se avessi fatto come i tizi della foto non avrei avuto problemi di sorta!! :-)

Oddio che ansia teribbbile!!

Oggi ho lasciato Bruna fuori di casa, con tutte le sue cose perché non si sentisse spaesata, ma sempre fuori. Da sola…

Mi sento come se avessi un figlio in volo verso la sua prima vacanza da solo!! Ma si può?

E poi ho anche lasciato le chiavi dentro, nella toppa della porta…

Meno male che ho due ingressi e dei genitori molto invadenti (ma anche molto previdenti) che hanno le chiavi, se no avrei pure dovuto chiamare i pompieri!!

Mmm, mo’ che ci penso, potrei anche scordarmi di aver dato le chiavi ai miei… :-)

Lance Bass per Queerty

Vi ricordate Lance Bass? L’ex membro degli *Nsync che di recente ha fatto coming out dichiarandosi gay? In queste foto è fotografato da Mike Ruiz per il magazine Queerty

Beh, che dire… A me piace!! E a voi?

P.S. Secondo voi quant’è photoshoppato da 1 a 10?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: