Archivi Blog

Shady love, nuovo singolo (con video) per gli Scissor Sisters

Già ieri ero rimasto spiazzato col primo ascolto di questo nuovo brano della band newyorkese (il rap iniziale effettivamente non me lo sarei mai aspettato), poi oggi mi escono fuori con questo video nonsense (che spero non sia quello ufficiale)…

Scissor Sisters… Che mi state combinando?

A voi piace? Io non l’ho ancora capito…

Io non ho paura, in anteprima su Repubblica.it il nuovo video di Fiorella Mannoia

Vodpod videos no longer available.

Va beh, Fiorella per i video non è mai stata un granché, così ti partorisce sempre questi video (belli per carità) ma un tantino insulsi.

Ma la canzone… Ah ragazzi, che canzone!! L’ho sentita ieri sera per la prima volta e mi sono emozionato tantissimo (leggasi ho pianto come una vite tagliata)…

Questa meravigliosa canzone è stata scritta da Bungaro per la nostra Fiorella ed è tratta dall’album “Sud”, in uscita il 24 gennaio 2012.

Il testo parla di immigrazione, ma è talmente bello che ognuno, con qualsiasi situazione alle spalle, ci si può immedesimare…

Grande Fiorella!!

Qui il video originale su Repubblica.it.

Snippet audio per “Give me all your love”, il nuovo singolo di Madonna

Fermi tutti!! Dopo i tweet fanciulleschi di Stefano Gabbana, dopo che Popslut c’ha fatto rosicà a tutti dicendo che lui non si sa come ha avuto in anteprima “Give all your love”, la nuova canzone di Madonna, e se la sta ascoltando a nastro anticipandoci pure le caratteristiche salienti del brano, ecco che Wotyougot fa sentire a tutti (Dio/Allah/Visnù ti benedica, che sei pure bono) una snippet di 15 secondi dell’attesissimo singolo, che certo, sono un po’ pochini, ma sembra davvero che la Regina tornerà per farci muovere il culo e sottoscrivo ogni singola parola di Popslut…

E quindi… Che leak sia!! Ed al più presto per favore che nun je la faccio già più!!

Talk talk talk, il nuovo video di Darren Hayes + Angel come b-side

Stamattina è stata una gradita sorpresa scoprire che oggi è il 24 giugno e che quindi esce worldwide il singolo di Darren Hayes, “Talk talk talk”, che ci riserva un’ancor più gradita sorpresa: una cover di Madonna, “Angel”, come b-side.

Ad accompagnare il singolo, un video (sopra) ben fatto e molto carino, anche se lontano anni luce dal mondo patinato del puttan pop.

Nell’attesa che si sappia di più sulla data di uscita dell’album, “Secret codes and battle-ships”, il singolo+b-side si compra su iTunes… Forza!!

I wanna go, il nuovo (fantastico) video di Britney Spears: bentornata!

Cosa è successo? Il management di britney si è finalmente svegliato oppure lo psichiatra le ha finalmente cambiato la cura e lei è tornata (più o meno) quella di un tempo?

No perché in questo video (ma anche nei video del Femme Fatale Tour che circolano sul tubo) si vede una Britney nuova, finalmente in forma (eddai, il rotolino ci può stare), ma più che altro che si  muove come un tempo, con uno sguardo sveglio, presente e furbo.

E questo video ironico “alla Katy Perry” con il look “alla Avril Lavigne” (ma decisamente più fica) è proprio la ciliegina sulla torta!

Brava Britney, bentornata!

P.S. Da notare il marchettone alla nuova Volkswagen Beetle, come ai bei vecchi tempi di “Sometimes” con la Bmw.

Non sono una bambola, il nuovo singolo di Maicol

 

 

L’aveva detto e l’ha fatto: se avete abbastanza fegato, potete ascoltare qui il primo singolo di Maicol Berti.

Maicol, appreziamo l’impegno, ma sta roba non è proprio il massimo… Ritenta sarai più fortunato!!

Maicol Berti cantante (?) con “Non sono una bambola”

A quanto pare sì: fra due giorni sarà possibile sentire (e scaricare) il suo primo singolo, “Non sono una  bambola”.

Mi astengo da qualsiasi commento, se non dopo aver sentito la canzone in questione, ma chissà come mai mi sento che sarà una c***ta pazzesca…

E poi, curioso il titolo, per uno che saluta i fan dicendo “Saluti a tutti dalla vostra Barbie Ape Regina” e che ha fatto, o forse meglio dire che ha provato a fare, visto che sono state fatte solo due puntate e poi lo show è stato chiuso per ascolti disastrosi, “Uman – Take control”, un reality dove lui era pronto a diventare una pedina nelle mani del pubblico.

Voi che ne dite: uscirà fuori un incrocio tra Osvaldo Supino ed Adam Lambert o una nuova perla del trash italiano?

Stefania Orlando, la musica e l’Europride

Io questo post non lo volevo nemmeno fare, perché Stefania è tanto tanto carina, ha pure fatto un video di supporto all’Europride che penso sia il migliore in assoluto tra quelli fatti dai VIPs.

Però poi mi sono preso la briga di guardare il “video” di Crazy Dance, il suo nuovo singolo.

Stefaniuccia mia cara… Ma perché? Era quasi meglio Marimbabà! Ed ho detto tutto.

Cioè, tu sei un gran pezzo di gnocca che levate, sai pure cantare, hai una bella voce… E tutto quello che puoi partorire è una canzoncina stupida con una base midi sotto che “stendiamo un velo pietoso” ed un video girato con l’iPhone?

Io penso che tu possa fare di meglio… Dai Stefania, impegnati!!

Nel mio MediaPlayer…

…Da una settimanella circa si alternano due album interessantissimi.

Il primo è Flesh Tone di Kelis, che svolta e punta decisamente sulla dance/house. Certo, nulla di nuovo: Home è veramente bellissima, proprio per quel riff techno che arriva al cuore, ma che si è risentito un milione di volte. In 4th of July (Fireworks) c’ho sentito addirittura uno stralcio di base di Comfortably Numb… Sul ritornello di Scream ci si potrebbe cantare sopra “Put your hands up for Detroit”, e anche tutte le altre sanno di già sentito.

Ma il tutto è cucinato in salsa originale ed accattivante, ed a me è piaciuto molto quest’album; mi ci gaso la mattina in macchina per arrivare al lavoro che se trovo una vecchietta che attraversa sulle strisce, la stiro sicuro.

Il secondo album-tormentone del momento è Body Talk Part One di Robyn. Sicuramente più innovativo e particolare, meno immediato da assimilare, ma contiene comunque delle belle canzoni che speriamo permettano a Robyn di farsi conoscere meglio dal grande pubblico. Fembot, oltre ad avere un ritmo orecchiabile e molto estivo (perché non lo ha fatto uscire come primo singolo?), è veramente una genialata secondo me. Il primo singolo è invece Dancing on my own, ballatona melensa ma che mi fa piangere tutte le volte che la sento.

E che ci posso fa, so troppo ragazzina-sfigata-al-ballo-di-fine-anno…

A parte la nenia in non-so-quale-lingua di Jag Vet En Dejlig Rosa, buona giusto per addormentare il pupo (che non ho), le canzoni dell’album sono tutte veramente valide, dai ritmi solari di Cry when you get older, passando per il mood reggae infarcito di effetti alla William Orbit in Dancehall Queen, fino alle atmosfere più cupe e dark di None of dem, dove si riconosce benissimo il marchio dei Röyksopp.

P.S. Ma adesso vanno di moda gli album corti? 8/9 canzoni massimo, e ci togliamo il pensiero…

Alejandro, Alejandro, Ale-Ale-jandrooooo

Che poi mi sembra proprio lo stesso scatto di questa foto, solo che hanno tolto Kanye West e messo Andre Ziehe, squarciato il lombo della povera Gaga, cambiati capelli e scenario… Et voilà!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: