Archivi Blog

Ecco la nuova Bmw Serie 1

Io non ho ancora capito se mi piace o no… La prima foto che ho visto ho pensato “No caXXo, ma cosa hanno combinato?” poi più la guardo e più mi sembra meno peggio. Però sa di macchinone di lusso ma troncato in malo modo sulla coda.

Boh, mi riservo il giudizio finale dopo averla vista dal vivo. Ed un po’ dovremo aspettare, visto che questa nuova Serie ! verrà presentata ufficialmente a settembre a Francoforte. Però già si sa molto sull’aspetto tecnico e quindi voilà che riporto tutti i punti più salienti (il resto lo trovate qua).

La Serie 1 è la prima vettura della sua classe ad montare (anche se in opzione) un cambio automatico ad 8 rapporti; come un po’ tutte le nuove auto oggi, è dotata del sistema Start&Stop su tutte le motorizzazioni e per tutte le trasmissioni ed è inoltre disponibile una nuova funzione “Eco Pro” che suggerisce come utilizzare al meglio l’auto per consumare meno e setta l’elettronica di gestione del propulsore a tale fine.

Elevato il carico di tecnologie: i gruppi ottici indirizzano il fascio luminoso nelle curve quando si sterza, si regolano da sole in base alla luminosità ambientale e capiscono se ci sono macchine che sopraggiungono o se ci sono animali a bordo strada e vi proiettano un fascio per catturare l’attenzione del guidatore, telecamera posteriore, avvisi acustici anticollisione e contro il superamento della linea di mezzeria, cruise control con funzione frenante, indicatore dei limiti di velocità, internet , completo interfacciamento con sistemi audio multimediali esterni, informazioni in tempo reale sul traffico, web radio e specifiche applicazioni per Facebook e Twitter.

Gli allestimenti dovrebbero essere due, come documentato in queste immagini: Urban, la blu, e Sport, la rossa.

La gamma propulsori al momento del lancio si articolerà su 2 benzina e 3 diesel, tutti Euro 5 sovralimentati mediante turbocompressore (Twin-scroll per i benzina, a geometria variabile per i diesel): si parte dalla 116i con cilindrata di 1598 cc e 136 CV per arrivare al più spinto 118i che, a fronte della medesima cubatura, garantisce 170 CV di potenza.

Alla base dell’offerta diesel si pone la 116d con motore common-rail da 1955 cc, capace di 116 CV per un consumo medio va dai 4.3 ai 4.5 L/100 km ed emissioni di Co2 pari a 114/117 g/km. Più performante la 118d che garantisce, a parità di cilindrata e pressione di iniezione del carburante, 143 CV. Il consumo medio si discosta di poco e va dai 4.4 ai 4.5 L/100 km con emissioni di 115/118 g/km di Co2.

Al top della gamma diesel si trova la 120d con motore da 1955 cc capace di erogare ben 184 CV a 4000 rpm e 380 Nm di coppia massima fra i 1750 ed i 2750 rpm; la pressione di esercizio è pari a 1800 bar. La 120d divora lo 0-100 km/h in 7.2 secondi spingendosi ad una velocità massima di 228 km/h. Il consumo medio dichiarato è di 4.5/4.6 L/100 km con emissioni di CO2 di 119/122 g/km.

Beh, che dire… Aspettiamo con impazienza!

Nuove indiscrezioni sulla futura Alfa Romeo Giulia

Quella che vedete sopra è una ricostruzione grafica fatta da AutoExpress per la futura Alfa Romeo Giulia, nella sua versione che dovrebbe essere il top di gamma, la Quadrifoglio Verde.

Questa versione dovrebbe essere equipaggiata da un motore 3.3 TB V6 Pentastar MultiAir a iniezione diretta da 306 CV di potenza, abbinato alla trazione integrale Q4; ma per i meno pretenziosi ci sono i pur sempre validi 1.4 e 1750 TB MultiAir da 120 fino a 200 CV o i diesel con le unità 1.6 JTDm e 2.0 JTDm con potenze che andranno dai 105 ai 204 CV.

Oltre al manettino DNA, già visto su MiTo e Giulietta, il conducente potrà agire direttamente sull’assetto della vettura, regolandolo attraverso il dispositivo Active Damping. Per garantire poi più handling in curva e performance maggiori, l’Alfa Romeo Giulia sarà dotata anche del sistema Active Roll Control che regolerà automaticamente molle e ammortizzatori.

A parte le dotazioni tecniche, che comunque sembrano di tutto rispetto, io mi soffermerei un po’ sulla linea e mi rivolgerei direttamente ai responsabili dello Stile Alfa: fatela così vi prego, è bellissima!!

Fonte: AutoBlog.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: