Archivi Blog

Giorgia Palmas su Vanity Fair

A parte la dichiarazione rilasciata al giornale dove dice che ha “fatto scelte diverse dalle ragazze coinvolte nel Rubygate, però non mi sento di disprezzarle, perché sono convinta che già facciano fatica a guardarsi allo specchio: non c’è bisogno di infierire” e tutto il resto (il discorso completo potete leggerlo qui)…

Ma quanto è gnocca?

Altre foto dopo il salto.

Leggi il resto di questa voce

Eurofestival, inizia il count down!

Nel 2010 l’Eurovision Song Contest (ora si dovrebbe chiamare così) ha visto vincitrice l’esordiente artista tedesca Lena, con l’orecchiabile “Satellite”. Di sicuro non è questa la canzone che ti viene in mente quando pensi all’Eurofestival. Almeno non a me!!

Non so quando nasce la cosa (forse con la vittoria di Dana International nel 1998?), ma c’è una parte della comunità gay per cui l’Eurofestival è come la Messa per i Cristiani.

In effetti io inizio a conoscere la popolare manifestazione solo attraverso le sigle del Mama Mia a Torre del Lago, prima non ne sapevo veramente nulla. E da allora, se penso all’Eurofestival mi viene subito in mente qualcosa di dance, super baraccone, quasi trash… Chissà come mai?

Quest’anno finalmente torna a partecipare (dopo 13 anni di assenza) anche l’Italia con Raphael Gualazzi… Cosa ne pensate di questo nostro esponente musicale in Europa?

Così per dire: il Regno Unito verrà rappresentato dai Blue… Non so se mi spiego!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: