Archivi categoria: Letture

Alessio Spataro e la Ministronza

Da oggi il mio nuovo mito è Alessio Spataro, fumettista che ho scoperto solo ora (tramite TgCom, notare il tono con cui ne parlano) che ha scritto tra gli altri dei volumi monografici di vignette stupendi come “Papa Nazingher” e “La Ministronza”. Se per il primo è facile intuire a chi sia dedicato, il secondo potrebbe avere un significato più oscuro, che però si chiarisce subito andando a visitare il blog dedicato. E anche guardando la copertina sopra, direi che il ritratto rende bene l’idea…

Il mondo politico si è subito indignato per questo “attacco che supera ampiamente i limiti della satira” e che “nulla ha a che vedere con la politica, e in mezzo ci finisce per l’ennesima volta una donna”, magari anche con ragione. Ma io, appena ho visto la copertina e dato un’occhiata al blog, mi sono ammazzato dalle risate.

Sarà che ormai l’idea che ho della Meloni è marchiata indelebilmente dalla sfuriata che fece quando si rifiutò di rilasciare un’intervista ad una tv inglese

Voi che ne pensate? Satira molto spinta od offesa gratuita?

Vladimir Luxuria a Figline Valdarno

Sabato 3 ottobre alle ore 18 presso la biblioteca comunale “Marsilio Ficino” (via Locchi, ingresso libero) si terrà un incontro-dibattito con Vladimir Luxuria, che sarà a Figline Valdarno per presentare il suo libro “Le favole non dette”. L’evento è promosso dall’assessorato alle Pari opportunità con la collaborazione del Centro Documentazione Donna del Comune, l’associazione “Aracnos”, la cooperativa sociale “Coop 21” e l’associazione “Ireos”.

L’incontro si terrà nella sala della biblioteca comunale e sarà condotto dal giornalista di Rtv 38, Nicola Vasai: interverranno il sindaco Riccardo Nocentini e l’assessore alle Pari opportunità, Anna La Cognata.

Il libro, intitolato “Le favole non dette”, affronta sei storie, sei fiabe della diversità tra magia e cemento, tra favola e pregiudizio, amore e indifferenza, per raccontare a tutti, giovani e adulti, l’infinito mistero dell’uomo.

“Questo incontro – ha spiegato l’assessore alle Pari opportunità, Anna La Cognata – apre la stagione di promozione di proposte letterarie al femminile programmate dal Centro documentazione donna e sarà l’occasione per discutere di una delle barriere più dure da abbattere nella nostra società, la diversità sessuale e i pregiudizi su di essa. Non a caso l’iniziativa proposta e voluta fortemente dall’associazione Ireos, nasce nell’ambito del percorso sulla diversità iniziato la scorsa estate con Festivaldarno 2009”.

Fonte: Notizie dal Valdarno.

Quasi quasi provo ad andarci, se non fosse che ce ne avrei da fare 1000 sabato…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: