Archivi Blog

La Chevrolet Camaro a settembre in Italia ed intanto la Transformers Special Edition per gli Usa

La mia passione per questa macchina è iniziata giusto da lì: il primo film di Transformers, dove uno dei personaggi, Bumblebee, quando è sotto mentite spoglie assume proprio le sembianze di una Chevrolet Camaro.

Ora, per festeggiare l’uscita del terzo episodio della saga cinematrogafica, Chevrolet fa uscire un’edizione speciale dell’auto che ricalca fedelmente la versione del film (come già aveva fatto nel 2009).

Ovviamente questa versione speciale è destinata al mercato Usa, ma i fan sfegatati come me possono ancora aspettare a disperarsi, perché a settembre intanto la Camaro approda pure in Italia (a partire da 39.000 €), sia coupé che cabriolet, e sarà disponibile anche in versione “45th anniversary”, quindi chissà che magari in futuro…

Fonte: AutoBlog.

Annunci

Ecco il nuovo Motorola Milestone 3, XT883 in Cina

Ragazzi, non c’è niente da fare: i telefoni Motorola, in quanto a design e materiali non li batte nessuno.

E nonostante il fatto che la Motorola se ne esca sempre con delle strategie commerciali alquanto discutibili (per usare un eufemismo), io prima mi ripropongo di passare ad altri costruttori (chi ha detto Samsung?), poi esce un nuovo modello Motorola ed io me ne immanoro di nuovo… Lo vogliooooo!!

E così oggi Motorola presenta in Cina il nuovo XT883 che presumibilmente diventerà il Droid 3 oltreoceano e il Milestone 3 qui da noi.

Ecco le caratteristiche tecniche nel dettaglio:

– Android 2.3.3 Gingerbread;

– nuova tastiera QWERTY a scorrimento laterale con tasti numerici dedicati;

– display da 4 pollici con risoluzione qHD (540 x 960 pixel);

processore dual-core OMAP4430 con una GPU SGX540

– 512 Mb di RAM;

– fotocamera posteriore da 8 megapixel con flash a LED in grado di registrare video in formato HD 1080p e fotocamera frontale per le videochiamate;

– 16 Gb di memoria integrata espandibile tramite micro sd fino ad un massimo di 40 Gb;

– ovviamente connettività WiFi, Bluetooth e porta HDMI.

Il tutto per il terzo trimestre 2011 in Cina. E da noi? Se, ciaoooo!! É capace che finisce il mondo prima…

Però… Quasi quasi… Peccato per quei 512 Mb di RAM! Speriamo sia una voce falsa o che magari si rendano conto della capperata e per il lancio in Usa ed Europa aggiungano qualche Mb… :-)

Europride, omofobia e… Lady Gaga!

L’Europride è un insieme di eventi per manifestare l’orgoglio gay e rivendicare diritti per le persone GLBT e viene organizzato ogni anno in una città diversa d’Europa: quest’anno è toccato a Roma e proprio in questi giorni, per la precisione dal 1° al 12 giugno, è stato allestito un grande Pride Park con tanti eventi dedicati al mondo GLBT che culmineranno poi con la grande sfilata dell’orgoglio Gay sabato 11 giugno (sfilata alla quale parteciperà pure Lady Gaga, notizia di queste ore).

Ovviamente non è che una cosa del genere si mette in piedi in 4 giorni, e quindi già nel 2008 era stata decisa Roma come locatione per il 2011 e così ne dava annuncio questo 06blog

Apriti cielo!!

Purtroppo a Roma c’è il Vaticano e una sfilata del genere mi sembra più provocatoria che fine a se stessa…

Che rottura di cojoni ’sti gay!!!! abbiamo capito che esistono, son sempre esistiti, e personalmente non li discrimino, li rispetto come ogni altro essere umano, non vedo il motivo per cui dovrei mancare di rispetto ad una persona gay. Ora non capisco per quale motivo bisogna enfatizzare l’orgoio di essere gay, fare sfilate per strada e organizzare mega raduni europei, e tutti gli altri diversi da loro cosa devono fare? vergognarsi di essere normali?. Io se fossi un gay non romperei i maroni a nessuno! Non potete vivere in santa pace nella vostra città o paese senza rompere i co…ni alla gente!!?? sempre con questa ossessione della discriminazione!! sempre con questo complesso dell’inferiorità, quand’è che crescete!!??

orgoglio di essere gay…e scendere in piazza???

Non vi conviene… a Roma vi prendiamo a calci nel cu|o! ORGOGLIO DI CHE… MA CHE IO FESTEGGIO L’ORGOGLIO ETERO? MA CHE CA77O DITE!

io nn sono gay è li ritengo delle persone normali ma nn capisco il motivo di fare queste cose se si credono loro per primi tanto normali perchè fanno ste cose? nn mi pare che gli etero fanno l’etero pride o altre cose simili mo poi cmq ripeto nn ho niente contro i gay…

E così via, molti commenti sono di questo tenore.

Come, altro argomento di grande attualità in questi giorni è la legge anti omofobia promossa da Paola Concia. I detrattori di questo progetto, coloro che l’hanno bocciata in commissione giustizia, dicono che è incostituzionale, che va contro l’articolo 3 per cui tutti siamo uguali di fronte la legge e che sarebbe una discriminazione al contrario, una sorta di favoritismo per i gay.

Alché io penso che veramente parecchie persone non riescono a realizzare la situazione di gay/lesbiche e trans in italia, pensano che il Gay Pride sia una semplice sfilata baraccona fatta così tanto per divertirsi e che si fa tanto parlare di omofobia solo perché fa figo e per far fare le faccette contrite alla D’Urso.

Beh, bisognerebbe che questi signori si prendessero la briga di leggere (almeno su Wikipedia, mica chiedo tanto) cosa sono i moti di Stonewall, di sapere che sono previste dal D.L. 122/93 art. 3 aggravanti per le aggressioni a sfondo razziale e/o religioso e invece poi bisognerebbe che si fermassero a pensare quali sono i diritti dei gay oggi in Italia e quali sono i diritti dei gay oggi in (quasi) tutto il resto del mondo.

Ma che davvero… In Svezia, Norvegia o Canada so tutti scemi che i gay li fanno sposare?!?!?

Per capire come l’omofobia faccia parte del nostro parlare di tutti i giorni, e di come questo sia dannoso e incrementi l’odio verso le persone GLBT (come ha ribadito anche Napolitano nel suo discorso lo scorso 17 maggio in occasione della Giornata Mondiale contro l’omofobia) basta pensare che anche un ragazzino (che in teoria dovrebbe conservare ancora una certa innocenza ed essere scevro da pregiudizi) se vede due uomini che passeggiano o mangiano o fanno una qualsiasi cosa insieme e non sono Bud Spencer e Terence Hill, li etichetta subito come “finocchi” o “froci”. Mi è capitato giusto la scorsa settimana di assistere ad una scena del genere…

E questo perché la nostra cultura è così profondamente omofoba (sono convinto, per colpa della Chiesaccia) che la passiamo, anche inconsciamente, ai nostri figli e sarà difficilissimo sradicarla e chiedere alla gente che ancora non è “convinta” di accettare le diversità come un valore e quindi apprezzare anche le manifestazioni che le difendono, perché tutti i cittadini vengano tutelati di fronte alla legge (e che quindi ci vuole una legge che scoraggi le aggressioni omofobe) in quanto tutti hanno gli stessi diritti a prescindere dal loro orientamento sessuale e dalla loro identità di genere.

Per fortuna non tutti gli italani sono così, parecchi sono già ben disposti verso le persone GLBT e non solo accettano loro, ma anche le loro feste

Buon Europride a tutti!!

Made in Italy

E poi non si dica che non fa di tutto per far parlare dell’Italia all’estero…

Trovate le differenze

Fonte: BybBlog.

Ad ognuno il suo fenomeno da baraccone…

Nevruz, concorrente dell’ultimo X-Factor italiano, è un fenomeno a dir poco particolare e che solleva sempre pareri contrastanti: o lo si odia o lo si ama.

Nell’X-Factor inglese hanno un personaggio altrettanto controverso, ma almeno ammettono che non sa cantare, pur essendo, dicono loro, un grande entrateiner.

Si chiama Wagner Carrilho, e sembra la versione anziana di Gianluigi Cavallo detto Cabo (ex leader dei Litfiba tra un Piero Pelù è l’altro).

Guardate questa esibizione a dir poco esilarante e poi non osate più lamentarvi di Nevruz o di Stefano!! :-)

Gli italiani e la politica

Leggevo il nuovo post di Spinoza.it e una battuta mi è balzata agli occhi più delle altre.

Modelle minorenni, festini con prostitute e orge lesbo a casa di Berlusconi. Ma secondo me è la solita montatura per fargli riguadagnare consensi.

Questa frase è drammaticamente vera: chi porta alla luce queste vicende sessuali del Premier per tentare di screditarlo, non capisce che gli italiani sono sostanzialmente maschilisti e cretini, quindi, quando sanno che Berlusconi si gode la vita a questo modo, sono solo che contenti.

Anvedi gajardo ‘sto vecchio.

Poco importa se poi commette illeciti o abusi di potere (anche ma non solo per godersi la vita).

E se dicessi che in merito ho pronto una sottospecie di racconto (molto di fantasia)? :-)

Benvenuti al Sud

Come mi manca il Sud…

Vladimir Luxuria nel nuovo spot Seat

Vladimir Luxuria è stata scelta, insieme ad altre persone (meno note, almeno in Italia), per il nuovo spot della Seat Ibiza ST.

Nello spot, lo vedete sopra, diverse persone parlano delle emozioni, e Vladimir dice la sua, potete vedere qualcosa di più qui.

Molti diranno “Embé, non è nemmeno testimonial, ma una semplice comparsa”…

Eppure il fatto che nello spot italiano sia stato inserito un volto noto del mondo transgender italiano, vuol dire:

1- che il committente cerca visibilità;

2 – che le persone, piano piano, si stanno abituando o comunque si abitueranno per forza di cose a vedere un trans come una persona cosiddetta “normale” in mezzo ad altre persone “normali”.

Certo, se si considera che nello spot slovacco è stato inserito un travestito ben più baraccone di Vladi, gli eventuali e presunti “intenti sociali” dei pubblicitari sembrano così lontani…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: