Archivi Blog

La tv online DìLucca si scusa per le affermazioni omofobe di Daniele Vanni e ne chiede le dimissioni

Meglio tardi che mai… Dopo le uscite infelici del giornalista e psicologo Daniele Vanni sui concorsi Mister Gay Italia e Miss Trans Italia e Sud America che si sono tenuti il mese scorso a Torre del Lago Puccini, la proprietà della tv online DìLucca corre ai ripari e nel telegiornale di ieri ha chiesto scusa pubblicamente alla comunità GLBT ed alla comunità di Torre del Lago Puccini (che secondo il Vanni stava diventando un problema di ordine pubblico) dichiarandosi all’oscuro delle intenzioni del giornalista e completamente in disaccordo con le affermazioni fatte nel tg del 29 agosto, e ne ha chiesto le (giuste) dimissioni.

Ovviamente Daniele Vanni si difende dicendo che era una semplice “battuta infelice” per giustificare il fatto che le immagini non le avevano…

Cioè, ma sei scemo? Non ho parole.

Fonte: GayBurg.

Annunci

Nuova scoperta musicale: i Jessica 6 e la splendida Nomi Riuz

Vi ricordate il video (semi-porno) di presentazione della stagione P/E 2012 Mugler “Brothers of Arcadia” (dove c’era anche lo splendido Matthieu Charneau)?

Sono sicuro di sì… Forse qualcuno (come me) avrà anche notato la canzone che gli fa da sottofondo… No, non la Piano Trio No. 2 di Schubert, sto parlando della seconda canzone!!

Si tratta di “White horses” dei Jessica 6. E chi sono i Jessica 6? Un trio formato da Nomi Ruiz, Andrew Raposo e Morgan Wiley; dopo una non troppo affascinante “Fun girl”, adesso è la volta di questa “White horses” che mi ha preso veramente tanto ed adesso mi impegnerò per cercare il loro album “See the light”, uscito a maggio.

Il loro genere è come accade sempre più spesso indefinibile: spazia dalla disco al pop all’R&B, ma grande merito va sopratutto alla frontwoman Nomi Ruiz, dalla voce molto profonda e particolare, che a me in un primo momento aveva ricordato Blondie.

Anche la sonorità della canzone in questione mi avevano tratto in inganno ed vedendo il filmato di Formichetti avevo pensato che la colonna sonora fosse una vecchia canzone ripescata e remixata da Mugler per l’occasione.

Nomi Ruiz dicevamo: splendida trans newyorkese che inizia la sua attività di cantante nel 2005 con l’album di debutto “Lost in lust” per poi proseguire come già detto con il progetto “Hercules and the love affair” ed infine con l’attuale band “Jessica 6”.

Fatevi un giro sul suo sito ufficiale.

Giornata Rainbow a Pisa con Anna Paola Concia e Vladimir Luxuria

Pe ricordare i moti di Stonewall, da molti considerati l’inizio del processo di liberazione del movimento omosessuale e che iniziarono il 27 giugno 1969, oggi a Pisa era una giornata completamente dedicata al mondo LGBT per combattere ogni forma di omofobia e transfobia: gli appuntamenti iniziavano alle 10 alle Logge dei Banchi con Anna Paola Concia, Paolo Patané e Vladimir Luxuria per poi proseguire alle 12 con l’alzabandiera rainbow sul Ponte di Mezzo insieme al Sindaco per finire alle 18 con la presentazione del nuovo libro di Luxuria alla Feltrinelli.

E su Facebook proprio Anna Paola Concia da una “notiziona da Pisa”…

Oggi alla celebrazione di Stonewall ho proposto al Sindaco di Pisa di organizzare nella sua Città l’Assemblea di tutti i Sindaci che in Italia hanno istituito il Registro delle Unioni civili per chiedere al Parlamento di fare una legge sulle unioni tra persone dello stesso sesso e (se la bocciano) approvare la legge contro omotransfobia. Ha detto si, si farà in Autunno! La battaglia continua!

Questi sono gli amministratori governativi che ci piacciono! Mica come Andrea Fanzago, consigliere comunale del PD di Milano che si è pubblicamente espresso contro le unioni civili, andando poi contro al parere del neo Sindaco Pisapia…

Fanzago, Giovanardi & co… Invece di dare aria alla bocca, fate pace col cervello, date retta a me!

Il marito diventa donna e la Corte scioglie il matrimonio

Il marito diventa donna e il giudice scioglie il matrimonio. La sentenza della Corte d’Appello di Bologna ha imposto il “divorzio senza consenso dei coniugi” ad Alessandra Bernaroli e a sua moglie perché è venuta meno la diversità sessuale tra i due.

Forse nel 2011 ci sarebbe bisogno di un intervento legislativo in merito? Voi immaginate queste povere due donne che si sono viste annullare la loro unione: hanno cioè perso tutti i diritti che avevano come coniugi, dalla comunione di beni al mutuo sulla prima casa.

Io diventerei una belva, e spero che loro facciano altrettanto e riescano a venirne a capo!

Fonte: Corriere.

Vladimir Luxuria nel nuovo spot Seat

Vladimir Luxuria è stata scelta, insieme ad altre persone (meno note, almeno in Italia), per il nuovo spot della Seat Ibiza ST.

Nello spot, lo vedete sopra, diverse persone parlano delle emozioni, e Vladimir dice la sua, potete vedere qualcosa di più qui.

Molti diranno “Embé, non è nemmeno testimonial, ma una semplice comparsa”…

Eppure il fatto che nello spot italiano sia stato inserito un volto noto del mondo transgender italiano, vuol dire:

1- che il committente cerca visibilità;

2 – che le persone, piano piano, si stanno abituando o comunque si abitueranno per forza di cose a vedere un trans come una persona cosiddetta “normale” in mezzo ad altre persone “normali”.

Certo, se si considera che nello spot slovacco è stato inserito un travestito ben più baraccone di Vladi, gli eventuali e presunti “intenti sociali” dei pubblicitari sembrano così lontani…

Riccardo Missiato, sindaco di Spresiano (TV), contro i gay #2

Giusto per capire l’elemento…

Riccardo Missiato, sindaco di Spresiano (TV), contro i gay

I gay sono malati e deviati, hanno bisogno di aiuto psicologico. Dobbiamo scoprire dove sono e identificarli, e se sono clandestini devono venir espulsi. I cittadini li hanno visti sul Piave, sulla Pontebbana e nei parchi pubblici. Dire che queste pratiche sono vergognose è poco, siamo al degrado morale. E i gay non devono invadere la libertà altrui: sono stato a verificare, li ho visti che si appartavano. Ma controlleremo anche i tanti trans che prendono in subaffitto gli appartamenti per prostituirsi. Dobbiamo recuperare certi valori e la nostra morale.

Questa non è la prostituzione femminile, questa è maschile e non può passare inosservata. Il Piave ha anche un valore simbolico, c’è un monumento degli artiglieri circondato da preservativi, guanti, salviette.

Transenneremo la zona, contestando divieti di sosta e atti osceni: la situazione è diventata intollerabile.

Ok, il sindaco ha ragione… Immagino che zone dove prostituzione e cruising sono fatti senza ritegno debbano essere “bonificate”; e va usato il pugno forte.

Certo il Piave ha un valore storico non indifferente, e poi a prescindere da questo, anche fosse la piazzola di una tangenziale, è sempre brutto vedere il degrado che si crea in certe situazioni…

Ma da qui a dichiarare che quello che ha dichiarato (“I gay sono malati e deviati”) ce ne passa!!

Mio caro sindaco, mica tutti i gay vanno a fare cruising sul piave, sa? Anzi spesso sono i timorati di Dio (leggasi repressi) come lei che ci vanno…

Fonte: La Tribuna di Treviso.

Beauty Killer, il nuovo video di Jeffree Star

Di Jeffree Starlette già ne avevo parlato qui, e quindi, quando ho visto questo nuovo video, mi sono sentito in dovere di postarlo, giusto per coerenza. Ma anche perché le canzoni non sono male, dai…

Però devo dire che quando ha la parrucca azzurra fluorescente e gli occhi ancora di più se possibile, mi fa quasi paura, ecco…

Situazioni imbarazzanti

Ormai penso che tutti abbiano sentito la storia del ragazzo gay turco residente a Basilea, tale Memeth, che è riuscito a fuggire da un appartamento in fiamme dove era andato a trovare il suo amico trans Tamilio rifugiandosi sul cornicione, ma si è dimenticato dentro i vestiti.

Si certo, anche io quando vado a “trovare” i miei amici, mi metto comodo e lascio gli slip all’ingresso… Come no!!

Se invece non la conoscete la trovate qui.

E voi invece? Situazioni imbarazzanti nelle quali vi siete ritrovati?

La mia banca è differente!!

Ora quasi quasi la propongo come nuova campagna pubblicitaria…

Tanto se dobbiamo partorire ‘ste cagate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: